Libero
HOW TO

Cos'è e come funziona Miracast

Ecco una breve guida all'uso di Miracast, una tecnologia utilissima che esiste da anni ma che probabilmente conoscono in pochi: cos'è e come funziona

Miracast è una di quelle tecnologie di trasmissione che se tutti sapessero che esiste verrebbe certamente utilizzata di più. È inclusa in tantissimi dispositivi di utilizzo comune come smartphone e tablet Android, ma anche in moltissimi computer, ed è molto utile e altrettanto semplice da utilizzare.

Miracast è quella tecnologia che consente di “trasferire“, di proiettare, ciò che viene visualizzato sullo schermo di smartphone, tablet, PC, eccetera, su un monitor o su una Smart TV, il tutto senza la necessità di collegare alcun cavo. La “magia“, che in termine tecnico si chiama “mirroring“, avviene grazie alla connessione Wi-Fi, per cui è intuitivamente fondamentale che il dispositivo trasmittente e quello, ricevente, che deve riprodurre il contenuto dello schermo siano connessi entrambi alla stessa linea Wi-Fi, dando per scontato che entrambi supportino la tecnologia Miracast. Ecco come si attiva e a cosa serve.

Miracast, come si attiva

Ribadiamo anzitutto che è necessario che entrambi i dispositivi che devono realizzare il collegamento Miracast devono supportare la tecnologia ed essere connessi alla stessa rete Wi-Fi – che fa quello che farebbe un cavo HDMI. Inizialmente Miracast supportava al massimo la trasmissione in Full HD, ma dal 2017 lo standard è stato aggiornato per consentire la trasmissione di contenuti fino al 4K Ultra HD.

Per realizzare la connessione senza fili tra una Smart TV e uno smartphone Android (ma vale anche per i tablet Android, la procedura è pressoché analoga) bisogna: aprire la tendina delle notifiche o Impostazioni rapide, scorrere dall’alto verso il basso per individuare e premere l’icona con due schermi, generalmente contrassegnata dalla dicitura Trasmissione schermo.

Fatto ciò, nella schermata che si apre basta semplicemente attendere che vengano mostrati i dispositivi pronti a ricevere il contenuto dello schermo e selezionare quello che si vuole collegare al proprio smartphone Android.

Se invece si vuole sfruttare il Miracast per trasmettere ciò che c’è nello schermo di un PC Windows, la procedura è molto simile e identica per tutte le macchine con Windows 8.1 e versioni più recenti (Windows 11 incluso). Basta accedere alle Impostazioni rapide dalla barra dei menu in basso a destra, e in seguito fare clic su Connetti scegliendo il dispositivo da abbinare al computer.

Miracast, a cosa serve

Miracast non fa altro che trasmettere in “diretta" e senza fili tutto ciò che avviene sullo schermo del dispositivo sorgente che invia il segnale al monitor o alla Smart TV. Per cui, intuitivamente, Miracast è una sorta di coltellino svizzero della tecnologia: lo si può utilizzare per far sì che anche il più grande degli schermi degli smartphone diventi “gigante", una volta trasferito in TV.

Qualsiasi contenuto quindi può beneficiare della trasmissione Miracast, da foto e video risalenti alla vacanza estiva ai video su YouTube, passando per film e serie TV. L’unico limite di Miracast, di fatto, è l’immaginazione di chi lo usa!

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963