SMART EVOLUTION

Digitale terrestre e segnale telefonico: cosa fare in caso di interferenze

Se la ricezione del segnale televisivo non è perfetta il problema potrebbe derivare da una interferenza tra segnale digitale terrestre e segnale telefonico 4G LTE: ecco come risolverlo.

Con l’arrivo del 2021 è entrato nel vivo lo “switch off“, cioè il passaggio dal vecchio segnale digitale terrestre di prima generazione al nuovo segnale DVB-T2. Milioni di italiani, entro la fine dell’anno, dovranno adottare il nuovo sistema con una TV compatibile (qui una guida a come sceglierla) e risintonizzando più volte i canali.

Nel frattempo, sempre nel corso del 2021, assisteremo anche ad uno sviluppo massiccio delle connessioni mobili su rete 5G e, in misura minore ma non trascurabile, a quello delle connessioni FWA, il Fixed Wireless Access che permette la connessione domestica a banda larga facendo viaggiare i dati su rete 4G LTE (e in futuro su rete 5G). A breve, quindi, i nostri cieli saranno un bel po’ affollati di onde elettromagnetiche che potrebbero interferire tra loro. In teoria ogni servizio ha frequenze diverse (con il passaggio al digitale terrestre DVB-T2, ad esempio, verranno liberate le frequenze a 700 MHz per il 5G), ma il rischio interferenza ci sarà sempre in specifiche aree del territorio italiano. Per questo, anche nel 2021, ci tornerà utile un servizio lanciato nel lontano 2013: HELP Interferenze.

Cos’è HELP Interferenze

HELP Interferenze è un servizio gestito da Fondazione Bordoni per conto del Ministero dello Sviluppo Economico: si tratta di un sito e di un numero di telefono, entrambi gratuiti, per segnalare problemi di ricezione del segnale televisivo dovuti presumibilmente ad una interferenza tra segnale telefonico trasmesso su banda a 800 MHz e segnale televisivo digitale terrestre.

Il servizio è nato nel 2013, quando le interferenze erano quelle tra segnale televisivo digitale terrestre di prima generazione e nuovo (all’epoca) segnale telefonico 4G LTE che viaggia su frequenze di 800 MHz. Oggi entrambe le tecnologie si sono evolute moltissimo, anche per evitare le interferenze (come nel caso delle frequenze cedute al 5G), ma il sito e il servizio sono ancora attivi.

Lo switch off, infatti, sarà graduale secondo uno specifico calendario e per diversi mesi ci saranno “zone di confine" tra vecchia e nuova tecnologia. Anche quando il 5G sarà diffuso sul territorio, inoltre, le antenne 4G LTE continueranno ad operare per diversi anni (mentre quelle 3G sono già in fase di dismissione).

Come si usa HELP Interferenze

Se l’utente riscontra problemi di ricezione del segnale televisivo può visitare il sito www.helpinterferenze.it o comporre il numero telefonico gratuito 800-126-126 (curiosamente accessibile solo da linea telefonica fissa). Dovrà poi fornire i propri dati personali, specialmente l’indirizzo al quale si trova l’impianto televisivo.

Nel caso in cui lo staff di HELP Interferenze ritenga probabile l’interferenza tra segnale telefonico e segnale televisivo invierà sul posto un tecnico antennista per risolvere il problema.

I costi dell’intervento saranno a carico dell’operatore telefonico che, in quell’area, usa le frequenze della banda a 800 MHz.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963