Icona di Hangouts su smartphone
TECH NEWS

Dopo Google+ chiude anche Google Hangouts

Dopo la chiusura del social Google + Mountain View annuncia la chiusura dei battenti anche per la sua applicazione per la messaggistica Hangouts entro il 2020

4 Dicembre 2018 - Dopo la chiusura di Google + Mountain View ha annunciato l’arrivo al capolinea anche per Hangouts, la sua piattaforma di messaggistica un tempo integrata proprio all’interno della piattaforma social. Google ha intenzione di lasciare soltanto le versioni Hangouts Chat e Hangouts Meet, che sono pensate per le aziende.

Proprio con Google Plus l’app Hangouts ha diversi punti in comune, oltre alla ormai definitiva chiusura. L’applicazione di messaggistica messaggistica è infatti nata nel 2013 da un progetto di Mountain View legato a doppio filo con Google+. Inizialmente fu pensata come un’alternativa più innovativa o un’app secondaria di Google Talk, un altra delle applicazioni di Google per i messaggi e le chat. Hangouts, schiacciata dal peso della concorrenza, e tra tutte da applicazioni più diffuse e simili come WhatsApp e Telegram, non ha mai fatto breccia nel cuore degli utenti Android e iOS. Senza dimenticare che la stessa Google ha lanciato diversi servizi per eclissare Hangouts visto il successo di pubblico, come Google Allo per le conversazioni testuali e Google Duo per le videochiamate.

Google annuncia la chiusura per Hangouts

Le funzioni lato business, dunque, resteranno attive ma Hangouts per privati chiuderà per sempre entro e non oltre il 2020. Per chi non ha una particolare applicazione di messaggistica preferita non sarà una grossa perdita, visto che oltre alle già citate WhatsApp e Telegram le alternative non mancano sia su App Store che su Google Play Store. Pensiamo per esempio a Messenger di Facebook oppure ai nuovi Direct di Instagram. Gli affezionati ad Hangouts però non avranno preso bene la notizia. Per loro Google ha già fatto sapere che non perderanno chat, file e documenti scambiati all’interno dell’applicazione perché Mountain View ha intenzione di reindirizzarli sulle già citate versioni Hangouts Chat e Hangouts Meet per conversazioni e videochiamate. I dubbi però restano alti, come farà Google a spostare i suoi utenti più fedeli su due piattaforme pensate non per la messaggistica istantanea di privati ma per aziende e startup? Sembra una forzatura ma a dirlo saranno i feedback degli stessi utenti di Mountain View.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963