Libero
APPLE

Ecco le prime auto con Apple CarPlay di nuova generazione

In arrivo nel 2024 una nuova versione di Apple CarPlay il sistema di infotainment porterà l’integrazione tra auto e smartphone a un livello ancora più profondo

apple carplay Fonte foto: Vladimka production / Shutterstock

Secondo quanto riportato da Cool Hunting e Car and Driver ci sono grandi novità per la nuova generazione di Apple CarPlay, il sistema di infotainment dell’azienda di Cupertino per le automobili, in arrivo nel 2024.

Al centro del progetto ci sarà una maggiore integrazione tra i servizi offerti da Apple e le varie case automobilistiche che avranno la possibilità di personalizzare al massimo il sistema e adattarlo pienamente alle caratteristiche e alle funzioni di ogni singolo veicolo.  Tra le prime case automobilistiche che offriranno ai propri clienti il nuovo sistema ci sono Porsche e Aston Martin.

Su quali auto arriverà Apple CarPlay

Con un post ufficiale Apple ha già confermato buona partedei brand che riceveranno Apple CarPlay di nuova generazione. Tra questi ci sono:

  • Land Rover
  • Mercedes-Benz
  • Lincoln
  • Audi
  • Volvo
  • Honda
  • Porsche
  • Aston Martin
  • Nissan
  • Ford
  • Jaguar
  • Acura
  • Polestar
  • Infiniti
  • Renault

Al momento non è chiaro se il nuovo sistema di infotainment riguarderà indistintamente tutti i prossimi modelli in arrivo sul mercato o, viste le sue incredibili potenzialità, sarà riservato ai veicoli  di fascia alta, ma probabilmente non appena sarà rivelata la data d’uscita il colosso di Cupertino darà maggiori informazioni al riguardo.

Come sarà il nuovo Apple CarPlay

Secondo Cool Hunting la nuova versione di Apple CarPlay sarà perfettamente integrata con l’automobile in cui viene installato, garantendo un’interfaccia estesa che non coinvolge più solo il display centrale ma si allarga a ogni schermo a bordo del veicolo.

In poche parole, quindi, CarPlay sarà in grado di adattarsi al contesto in cui opera, con la creazione di un’interfaccia ben distinta, in grado di sfruttare al meglio le particolarità di ciascun veicolo, come il numero di display o le dimensioni, ad esempio, e garantire la miglior modalità di visione possibile.

Oltre a questo, l’aggiornamento dovrebbe includere anche la possibilità di selezionare i widget da visualizzare e ampie modalità di personalizzazione da parte degli utenti che potranno organizzare il proprio sistema di infotainment in base alle proprie esigenze (esattamente come accade con un iPhone o un iPad), incorporando nell’interfaccia tutto ciò di cui hanno bisogno, incluse le informazioni e le funzionalità specifiche del veicolo (contachilometri, termometro, livelli di carburante, livelli di batteria e molto altro ancora).

Un’esperienza d’uso, insomma, completamente rinnovata, che consentirà ai guidatori (e ai passeggeri) di sfruttare al meglio le potenzialità del sistema dell’azienda di Cupertino, semplificando la sua integrazione col veicolo su cui viene installato e portando a bordo tutta la potenza dei nuovi device a marchio Apple.

La a prossima generazione di Apple CarPlay segna un punto di svolta per queste tecnologie, realizzando la totale connessione tra smartphone e automobile, con l’obiettivo finale di dare vita a un’esperienza di guida più smart, personalizzata e coinvolgente.

E proprio in questo senso emerge la chiara volontà di Apple di unificare ulteriormente il proprio ecosistema di dispositivi, applicazioni e funzionalità, sfruttando i dati e le informazioni dei suoi utenti anche per quello che riguarda la guida.