Libero
facebook reels Fonte foto: Meta

Facebook lancia i Reels per tutti e paga chi li fa

Mark Zuckemberg in persona annuncia il lancio globale dei Reels di Facebook: video da massimo 60 secondi, con i quali si possono guadagnare 35 mila dollari al mese

Inizialmente lanciati in test per i soli utenti statunitensi, adesso i Reels di Facebook sono per tutti. La novità è stata introdotta da poche ore, l’ha annunciata lo stesso Mark Zuckemberg con un post su Facebook, e sarà gradualmente rilasciata in 150 paesi. Praticamente in tutto il mondo raggiungibile dal social blu.

Che il social cinese TikTok rappresenti una spina nel fianco di molte piattaforme è oramai evidente e in assenza di idee innovative, per evitare di perdere utenti della fascia più giovane, Gen Z e Millennials, si è passati all’inseguimento. La guerra è iniziata con video brevi chiamati Reels, introdotti su Instagram nell’agosto del 2020. Da oggi saranno disponibili per tutti anche su Facebook e sul piatto Zuckeberg ha messo 1 miliardo di dollari come ricompensa da distribuire ai migliori creators del mondo, che si sfideranno a colpi di brevi video dalla durata compresa tra 15 e 60 secondi. I video, specialmente se brevi, sia su Facebook sia su Instagram sono visti per la metà del tempo trascorso sulle piattaforme e rappresentano il formato di contenuti in più rapida crescita.

Facebook Reels: una pioggia di soldi per i creator

Zuckeberg a capo di Meta, nel suo post di presentazione dell’estensione dei Reels su Facebook ha sottolineato il programma bonus Reels Play come parte dell’investimento di 1 miliardo di dollari per i creatori di contenuti, che possono essere ricompensati fino a 35.000 dollari Usa al mese in base alle visualizzazioni dei loro video. Nei prossimi mesi, il programma di sostegno sarà esteso a tutti i Paesi.

I primi paesi a beneficiare del nuovo sistema di monetizzazione saranno Stati Uniti d’America, Canada e Messico e poi a mano a mano da Marzo raggiungerà tutti gli altri. Le novità riguardano anche il comparto pubblicitario. Sono stati introdotti due nuovi formati: banner pubblicitari che appaiono come una sovrapposizione semitrasparente nella parte inferiore di un video e annunci con adesivi.

In pratica in ogni punto del Reels può essere inserita una pubblicità statica. Il vantaggio è che gli annunci non sono interrotti e consentono ai creatori di guadagnare una parte delle entrate pubblicitarie.

Nelle prossime settimane inoltre saranno testati sui Reels anche i pagamenti con le stelle in modo che le persone possano acquistare e inviare stelle mentre guardano i video brevi per supportare i creatori. Sia gli annunci in overlay sia le stelle sono progettati in modo che più le persone visualizzano e interagiscono con Reels su Facebook, più i compensi dei creatori aumentano.

Altre novità riguardano il lancio di un bollino di qualità che riguarderanno editor di pubblicità in modo da offrire agli inserzionisti un maggiore controllo su come vengono visualizzati i loro annunci in luoghi in cui non sono disponibili per valutare se siano adatti al marchio o alla campagna.

Facebook Reels: le nuove funzionalità

Sono stati introdotti il "Remix" che consente di unire un video nuovo a un Reels già esistente da agganciare per intero o parzialmente al video di un’altro creatore, per fare una reaction.

A breve sarà introdotta la possibilità di salvare un video in modalità bozze, per terminarlo in seguito. Nei prossimi mesi sarà implementata la funzione "Ritaglia video" che renderà più facile organizzare le immagini per i creatori che pubblicano video registrati dal vivo o di lunga durata.

I Reels di Facebook saranno ovunque

Per aumentare la diffusione dei Reels sulla piattaforma a breve saranno introdotti nelle Stories, nelle schede Guarda e nel Feed contraddistinti dall’etichetta "Guarda". Inoltre saranno anche consigliati nel Feed e allo studio c’è il crossposting tra Instagram e Facebook e viceversa.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963