Libero
Fatture in Cloud: forfettari e fatturazione elettronica Fonte foto: freepik
PMI E INDUSTRIA 4.0

Forfettario? Gli strumenti e le tecnologie per digitalizzare la fatturazione

PROMO

Ben presto anche i forfettari dovranno adeguarsi all’obbligo di fatturazione elettronica. Non si tratta solamente di un obbligo legale, ma rappresenta un'opportunità per imprese e partite IVA per semplificare la propria attività.

La fatturazione è un fattore di cruciale importanza per le aziende. L’ascesa della tecnologia digitale ha portato alla dematerializzazione di molte pratiche e le fatture non fanno eccezione alla regola. Merito degli strumenti forniti dalla transizione digitale, che non solo hanno reso sorpassata la fattura cartacea, ma rappresentano un’occasione per guadagnare in efficienza e competitività.

Più pratica, più economica, più ecologica, la fattura elettronica offre molti vantaggi. Al di là degli aspetti positivi, la fattura elettronica sarà presto un obbligo legale anche per le partite IVA in regime forfettario, che dovranno dotarsi di un apposito software per la ricezione e l’invio della documentazione.

Oltre all’applicativo messo a disposizione gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate, ci sono molte alternative professionali che permettono non solo di gestire la fatturazione elettronica, ma anche altri ambiti della propria attività, rendendo molte operazioni più semplici e rapide. Ma in quali modi la fatturazione elettronica può avvantaggiare un’attività?

Perché passare alla fatturazione elettronica può essere un vantaggio?

La fattura elettronica è fonte di molti vantaggi per le aziende che hanno intrapreso un percorso di digitalizzazione. Oltre all’ottimizzazione delle pratiche contabili, vengono rivoluzionati anche i processi di gestione dell’azienda, in un’ottica di semplificazione e modernizzazione.

Di fatto, la digitalizzazione di un’attività è attualmente una condizione sine qua non per mantenere la competitività. In questo contesto, investire in una soluzione di fatturazione elettronica è ormai un passaggio essenziale nella transizione digitale delle aziende.

La fattura elettronica ha sì lo stesso valore legale della fattura cartacea, ma porta con sé innumerevoli benefici. Innanzitutto, attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), la fattura elettronica viene recepita immediatamente dal sistema informatico dell’Agenzia dell’Entrate, rappresentando un valido strumento nella lotta all’evasione fiscale. Ma sul piano pratico, per quali motivi andrebbe preferita al vecchio sistema cartaceo?

Prendiamo come esempio Fatture in Cloud, uno dei software di fatturazione più apprezzati da professionisti, imprese e forfettari, utilizzato da oltre 400.000 partite IVA ogni giorno. Il software permette di:

  • Compilare le fatture elettroniche tramite l’autocompletamento delle anagrafiche di clienti e fornitori, possibile grazie all’integrazione con la banca dati Cerved, e l’inserimento dei prodotti da listino. Oltre a rendere l’emissione di fatture più semplice e rapida, le soluzioni di compilazione offerte da Fatture in Cloud consentono di ridurre drasticamente gli errori legati all’immissione di dati non corretti;
  • Rendere la trasmissione, la ricezione e la conservazione dei documenti più rapida, ordinata e anche sicura, poiché viene meno il rischio di smarrimento o distruzione di documenti importanti;
  • Mettere in collegamento il commercialista con il software, che così può scaricare autonomamente le fatture e gli altri documenti necessari per le operazioni contabili, liberando l’utente dalla necessità di inviare manualmente tali documenti;
  • Velocizzare le pratiche burocratiche e amministrative, automatizzandole e rendendo ogni funzione più intuitiva;
  • Semplificare la gestione di qualsiasi aspetto dell’attività.

La possibilità di scegliere tra diversi piani, in modo da trovare quello più adatto al volume d’affari della propria attività, è senz’altro un plus aggiuntivo per Fatture in Cloud, che consente anche l’importazione delle fatture elettroniche emesse con altri software, in modo da agevolare il passaggio ai nuovi clienti.

Obbligo di fatturazione elettronica: come gestirla con Fatture in Cloud

Se dal 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica aveva riguardato solo una parte delle partite IVA, da metà 2022 sarà una necessità sentita anche dai contribuenti forfettari e nel regime dei minimi che, finora, hanno goduto di libertà di scelta.

Per chi viene dalla fatturazione cartacea, doversi adeguare alla digitalizzazione della fatturazione può sembrare scoraggiante a fronte delle nuove funzionalità con cui far pratica. Per questo, la scelta di un software di fatturazione elettronica con un’interfaccia grafica facile e intuitiva è tanto più importante.

Con Fatture in Cloud è semplice creare fatture con pochi clic, anche da mobile. Le anagrafiche dei clienti si completano in automatico: sono pochissimi i dati da inserire manualmente ed eventuali errori vengono rilevati automaticamente dal software. Inoltre, se un cliente non ha ancora pagato la fattura, Fatture in Cloud provvede all’invio automatico di solleciti di pagamento.

Grazie all’integrazione di Fatture in Cloud con TS Pay, la piattaforma dei servizi di incasso e pagamento digitali erogati da TeamSystem Payments, il cliente può pagare in modo semplice e veloce e l’incasso viene istantaneamente registrato sul software. Quest’integrazione permette, inoltre, di emettere bonifici bancari senza necessariamente dover accedere al remote banking, rendendo il processo di pagamento molto più veloce e sicuro. A breve, sarà possibile anche riconciliare in automatico i movimenti bancari con le fatture.

Fatture in Cloud sta sviluppando anche altre possibilità di integrazione, al fine di creare un vero e proprio ecosistema digitale. Grazie agli applicativi presenti sull’App Store dedicato, il cliente potrà collegare il proprio account con gli altri servizi esterni utilizzati per la gestione dell’attività (CRM, e-commerce…), in modo da poter avere tutti i dati a portata di mano e avere una panoramica ancora più completa sulla propria attività.

Fatture in Cloud offre esclusivamente ai nuovi clienti forfettari la possibilità di utilizzare il software 12 mesi gratis, per generare fatture e beneficiare di tutta una serie di strumenti utili per la gestione della propria partita IVA. Nel momento dell’adozione della fatturazione elettronica, acquistando una licenza, potrà gestire l’intero il ciclo attivo e passivo (emissione, ricezione e conservazione a norma per i 10 anni obbligatori per legge). Fatture in Cloud quindi si propone come strumento che permette ai forfettari a digitalizzare la fatturazione e la gestione della propria attività, accompagnandoli verso l’obbligo del formato elettronico.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963