Libero
Nasce la Giornata Nazionale dello Spazio: sarà il 16 Dicembre Fonte foto: 123rf
SCIENZA

Nasce la Giornata Nazionale dello Spazio: la prima sarà il 16 Dicembre

La data è stata scelta perché è l'anniversario del lancio del primo satellite italiano nello spazio: il 16 Dicembre sarà la prima Giornata Nazionale dello Spazio

Ormai lo spazio è parte del nostro quotidiano: oltre ai libri, ai film e alle serie tv ambientate nel grande universo sconosciuto, sono sempre più le scoperte rivoluzionarie, i viaggi sulla Luna e su Marte – anche se solo con dei robot, e gli investimenti nella tecnologia spaziale. Basti anche solo pensare all’affascinante ricerca di un nuovo pianeta abitabile.

E l’Italia non vuole rimanere indietro: per questo ha deciso di celebrare lo spazio con una giornata dedicata.

La Giornata Nazionale dello Spazio

Si celebrerà tra poco, il 16 dicembre, la Giornata Nazionale dello Spazio. La prima di, si spera, molte. Non è un giorno casuale, perché è l’anniversario del lancio del primo satellite italiano, il San Marco 1, avvenuto nel 1964.

La Giornata è stata istituita con una Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, ma è stata proposta dal Ministro per l’Innovazione Tecnologica Vittorio Colao, che è anche delegato alle politiche aerospaziali.

All’inaugurazione sarà presente, ovviamente, l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Asi, che ha voluto fortemente questa Giornata. L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini italiani sulle attività spaziali, e sui risultati scientifici, economici e di prestigio internazionale che portano.

Infatti sono coinvolte tutte le realtà che operano nel settore, per presentare il loro pezzettino di questa "catena di comando" molto importante. Enti di ricerca, università, aziende e musei in tutta Italia saranno coinvolte il 16 dicembre, aprendo le porte ai visitatori o sensibilizzando i cittadini come possono.

La Giornata sarà aperta dal ministro Colao e dal presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia, e poi proseguirà con un programma dedicato alle scuole.

Passato e presente della ricerca spaziale italiana

Nel 1964 fu un evento molto importante, il lancio del San Marco 1 nello spazio. Permise infatti all’Italia di essere uno dei primi Paesi al mondo a superare l’atmosfera terrestre: la quinta, dopo le superpotenze di allora. Il satellite venne lanciato da una base spaziale negli Stati Uniti: il suo obiettivo era la misurazione della densità atmosferica tra i 180 e i 350km di altitudine.

Oggi l’Italia è un Paese all’avanguardia in ricerca scientifica aerospaziale, tra Governo e imprese. Basti pensare al micro satellite dell’azienda torinese Argotec, che è appena partito alla volta dello spazio profondo sulla sonda della NASA Dart.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963