google assistant traduttore Fonte foto: Techcrunch
SMART EVOLUTION

Google Assistant diventa anche traduttore istantaneo: come funziona

Google Assistant avrà una nuova modalità che permetterà di tradurre i dialoghi di persone che parlano lingue differenti. In arrivo anche in Italia

9 Gennaio 2019 - Google è presente al CES 2019 con un stand molto grande dedicato completamente a Google Assistant. Per l’azienda di Mountain View l’assistente vocale è diventato uno degli strumenti più importanti della propria strategia di business: è presente in oltre un miliardo di dispositivi tra smartphone, smart hub, casse intelligenti e smart tv.

Durante il keynote organizzato al CES 2019, Google ha mostrato anche le nuove funzionalità di Google Assistente che verranno rilasciate nei prossimi mesi. In primis la nuova piattaforma Google Assistant Connect che permetterà ai produttori di hardware di integrare più facilmente l’assistente vocale all’interno dei loro dispositivi. Inoltre, è previsto l’integrazione di Assistant anche all’interno di nuovi elettrodomestici come forni, pentole smart, frigoriferi, lavatrici e irrigatori. L’obiettivo è far diventare Google Assistant l’hub della smart home del futuro. La funzionalità che, però, ha catturato maggiormente l’attenzione degli addetti ai lavori è “ la modalità Interprete“: Google Assistant sarà in grado di tradurre istantaneamente i dialoghi di persone che parlano lingue differenti. Una vera e propria rivoluzione nel mondo della traduzione istantanea.

Come funziona la traduzione istantanea di Google Assistant

Google ha mostrato un esempio pratica di cosa sarà la nuova funzionalità “Interprete”. Se dobbiamo parlare con un collega che non conosce la nostra lingua, potremo interagire tramite Google Home o Google Home Hub e chiedere all’assistente vocale “Ehi Google, fammi da interprete per la lingua inglese”, se ad esempio il nostro interlocutore è della Gran Bretagna. Una volta attivata la “modalità Interprete” ogni nostra parola verrà tradotta istantaneamente in inglese e “inviata” al nostro interlocutore e le sue parole verranno tradotte in italiano.

Per il momento la funzionalità è attiva solamente sul Google Home e sul Google Home Hub, i due smart speaker dell’azienda di Mountain View. Il Google Home Hub, oltre a tradurre vocalmente le parole, le mostrerà anche sullo schermo.

La modalità Interprete di Google Assistant verrà rilasciata ufficialmente nelle prossime settimane e supporterà 24 lingue tra cui l’italiano (come si vede dall’immagine di copertina).

Dove utilizzare la funzionalità Interprete di Google Assistente

La modalità Interprete avrà un grande impatto su realtà molto differenti tra di loro. Già in questi giorni è utilizzata nei principali hotel di Las Vegas per facilitare il lavoro dei receptionist, ma in futuro potrà essere usato negli aeroporti e negli uffici per le videochiamate internazionali (ad esempio Cina, Giappone, Paesi del Medio Oriente). Se la traduzione istantanea sarà veramente efficiente, la modalità Interprete sarà una delle funzionalità più utili sviluppate negli ultimi anni.