google maps Fonte foto: NapasStockphoto / Shutterstock.com
APP

I semafori arrivano su Google Maps: come funzionano  

Sulla versione di Google Maps per Android arriva una nuova funzione: indicherà anche la presenza di semafori sulla mappa. Ecco come attivarla

Un anno fa Apple aveva lanciato la novità, introducendo i semafori nella Apple Maps con l’aggiornamento per iOS 13. Da allora, anche Google Maps ha lavorato per introdurre la nuova funzione nella sua app, a solo nella versione per Android. I primi test da parte di Google sono già partiti, tanto che alcuni utenti potrebbero ritrovarsi a vedere i semafori durante le loro ricerche dei luoghi.

Sapere dove si trova un semaforo o uno stop fornisce al guidatore importanti informazioni per arrivare a destinazione. Apple questo lo aveva capito e così quando ha rilasciato la nuova versione un anno fa ha aggiunto questa importante indicazione. Un potenziale per l’esperienza utente davvero importante e da esplorare. Tanto che Google Maps è corsa ai ripari e ora si prepara a rilasciare un aggiornamento che consentirebbe di vedere sia i piccoli semafori che gli stop, proprio come l’app rivale.

Semafori su Google: i primi segnali

Ad accorgersi di questa importante novità è stato un utente che ha segnalato l’apparizione di un semaforo a un incrocio mentre stava utilizzando Google Maps per raggiungere la destinazione prefissata. L’icona sembra messa lì in modo anonimo e non è nemmeno facile da vedere, inoltre Google non ne segnala la presenza come “novità”.

L’utente ha spiegato che ingrandendo la mappa, l’icona del semaforo si ingrandisce, ma nella lista di istruzioni di Google non appare ancora la presenza all’incrocio. Se seguirà le funzioni introdotte da Apple Maps, il semaforo potrebbe entrare di diritto tra le istruzioni, con l’assistente vocale che potrebbe ricordarti di “girare a destra al semaforo verde”.

Per gli esperti, quella icona del semaforo però rappresenta solo un punto di inizio per una nuova esperienza di navigazione ed esplorazione delle mappe con Google Maps. La possibilità però di utilizzare nuovi punti di riferimento quando ci si trova in strada, soprattutto suggeriti dall’assistente vocale, è una comodità per il guidatore che magari si trova in difficoltà a un incrocio.

Google Maps, come ottenere la nuova funzione

Ci sarà chi leggendo questi miglioramenti, potrà non ripensare alle prime versioni di Google Maps, quando entrando in una rotonda, l’assistente vocale di Google ti consigliava di uscire letteralmente alle “1-a” o “3-a” uscita, piuttosto che pronunciare la “prima” o “terza” uscita, generando non poca confusione.

La nuova funzione con i semafori è presente solamente sulla versione 10.44.3 di Google Maps per Android. Il rilascio avviene lato server e quindi non è detto che aggiornando l’app la si attiva in automatico. Per averla sul proprio smartphone bisognerà aspettare ancora qualche giorno.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963