Libero
ANDROID

Google Pixel 8: la nuova soluzione di Big G per video perfetti

Secondo GSMArena Google sarebbe al lavoro su un tool chiamato Audio Magic Eraser, in grado di rimuovere il rumore di sottofondo dai video girati con lo smartphone

Mirco Calvano Giornalista

Attivo nel mondo dell’editoria sin dal 2011, giornalista dal 2019, ha lavorato per il web e per la carta stampata occupandosi di musica, cultura, lifestyle e tecnologia.

google foto Fonte foto: sdx15 / Shutterstock

Secondo alcune recenti indiscrezioni condivise da GSMArena, Google è al lavoro su un nuovo tool chiamato Audio Magic Eraser, che sarà disponibile ufficialmente sui nuovi Google Pixel 8. La funzionalità ricalca, per certi versi, l’idea già vista con Magic Eraser che consente di rimuovere gli elementi indesiderati dallo sfondo delle foto. Stavolta, però, il colosso di Mountain View ha spostato la sua attenzione verso l’audio, sviluppando un sistema che consentirà agli utenti di rimuovere i rumori di sottofondo dai video.

Come funziona Audio Magic Eraser

Sfruttando la potente intelligenza artificiale dei prossimi Pixel 8 e i sofisticati algoritmi di apprendimento automatico sviluppati da Big G, Audio Magic Eraser permetterà allo smartphone di analizzare i vari suoni presenti all’interno di un video, identificando la frequenza e l’ampiezza del segnale. Tramite queste informazioni, il dispositivo sarà in grado di creare un modello di questo segnale audio, rimuovendolo dal video in questione.

Da quello che sappiamo, questo nuovo tool sarà accessibile tramite l’applicazione Google Foto, proprio come accaduto a suo tempo con Magic Eraser. All’interno delle impostazioni, gli utenti potranno scegliere il tipo di rumore di fondo da rimuovere con la possibilità di identificare in automatico diversi tipologie di suono: dai rumori fino ad arrivare alle voci delle persone e, addirittura, alla musica.

Da quanto rivelato da GSMArena, la funzionalità dovrebbe essere disponibile in esclusiva per i Pixel 8 ma non si esclude che in futuro Google decida di consentire anche ad altri device (con installato Google Foto e magari con abbonamento GoogleOne) di utilizzare Audio Magic Eraser.

Audio Magic Eraser, quali sono le potenzialità

Le potenziali applicazioni di uno strumento del genere potrebbero essere molteplici e, allo stesso modo di Magic Eraser, anche Audio Magic Eraser potrebbe contribuire in maniera sostanziale alla produzione di contenuti multimediali di livello professionale. Insomma parliamo di un tool che potrebbe davvero fare la differenza per i possessori di uno smartphone compatibile, e che potrebbe spianare la strada a nuove e innovative applicazioni per l’editing e il miglioramento dell’audio da smartphone.

Al momento, Audio Magic Eraser è ancora in fase di sviluppo e potrebbe presentare alcune limitazioni. Ad esempio, potrebbe non essere in grado di identificare e rimuovere efficacemente tutti i tipi di rumore, soprattutto quelli catturati in ambienti particolarmente rumorosi o affollati. Altro grande dubbio al riguardo è quello relativo alla qualità del segnale audio che, con un’operazione di editing così massiccia che potrebbe abbassarsi notevolmente.

Naturalmente, trattandosi di un’applicazione ancora work in progress le cose sono destinate a cambiare e, prima del rilascio finale (che non è detto che arrivi subito all’uscita dei Pixel 8) Google potrebbe affinare ulteriormente la funzionalità. È chiaro che se questa si rivelasse una soluzione efficace, potrebbe ispirare la concorrenza a sviluppare strumenti ancora più potenti e portare le riprese video da smartphone a un livello davvero professionale.