huawei p40 Fonte foto: N.Z.Photography / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

Huawei HarmonyOS: quali smartphone saranno aggiornati subito

HarmonyOS è ormai in dirittura d'arrivo. Il prossimo 2 giugno sarà ufficiale, ma le indiscrezioni anticipano quali smartphone lo avranno da subito

HarmonyOS è in cantiere da molto tempo prima che Huawei si ritrovasse ad affrontare la grana proveniente dagli USA, con l’inserimento nella cosiddetta entity list che ha privato il gigante cinese della possibilità di dialogare con le aziende a stelle e strisce e di utilizzare componenti con tecnologie americane.

Il “ban" USA ha ovviamente accelerato i ritmi di lavoro su HarmonyOS, il primo sistema operativo realizzato da Huawei totalmente slegato da Android. Huawei negli ultimi mesi ha stretto i denti come mai in precedenza, ma il momento in cui la società vede la luce in fondo al tunnel sembra essere arrivato. Non ci sono più dubbi che il 2 giugno, mercoledì prossimo, diventerà una data storica per Huawei per via del lancio di HarmonyOS 2.0, che farà di tutto per imporsi come una prima valida alternativa ad Android di Google. Inizialmente il nuovo sistema operativo non dovrebbe essere disponibile al di fuori dalla Cina, ma è facile immaginare che una volta rodato e saggiata la bontà del progetto non passerà molto prima che varchi i confini di casa alla volta del resto del mondo.

HarmonyOS da subito su questi smartphone

Gli obiettivi che secondo gli ultimi chiacchiericci si siano posti in società sono molto ambiziosi, ed è difficile immaginare che possano essere raggiunti rendendo disponibile HarmonyOS solamente sugli smartphone attivi in Cina. Le previsioni di Huawei parlano infatti di 300 milioni di smartphone con HarmonyOS entro fine 2021, di cui oltre 200 milioni siano marcati Huawei. Nel frattempo è giunto quello che secondo le indiscrezioni dovrebbe essere l’elenco di smartphone Huawei a ricevere HarmonyOS:

  • la gamma Huawei Mate 40, quindi Mate 40 Pro, Mate 40 Pro+ e Mate 40 RS;
    Huawei Mate X2;
  • la gamma Huawei P40, quindi P40, P40 Pro e P40 Pro+;
  • la gamma Huawei Nova 8, quindi Nova 8 e Nova 8 Pro;
  • il tablet Huawei MatePad Pro.

Spiace notare l’assenza della gamma Huawei P30, specie perché Huawei P30 Pro New Edition è stato lanciato circa un anno fa e ad oggi rimane uno dei prodotti più apprezzati dal mercato.

Vanno tuttavia fatte delle precisazioni. La prima: l’elenco di sopra non è ufficiale, quello definitivo verrà fuori da Huawei al momento della presentazione di HarmonyOS o poco dopo, per cui non è ancora detta l’ultima parola.

Ma anche se l’azienda dovesse confermare l’assenza della gamma Huawei P30 dai prodotti che riceveranno HarmonyOS non è detto che non possa riceverlo in un secondo momento, quando il nuovo sistema operativo sarà stato sgrossato dalle imperfezioni e l’azienda stessa potrà concentrare le proprie forze sull’ampliamento della compatibilità.

HarmonyOS raccoglie consensi trasversali

HarmonyOS, in Cina HongmengOS, è un sistema operativo open source progettato inizialmente per la gestione dei dispositivi indossabili, dei tablet e dei prodotti di Internet of Things (IoT), adeguato successivamente al ban USA per assistere gli smartphone orfani di un Android a piene potenzialità.

Diverse industrie cinesi impegnate nei settori più vari – elettrodomestici, sport e fitness, viaggi, intrattenimento e istruzione – hanno accolto con favore il lancio del nuovo sistema operativo. Pochi giorni fa per esempio Midea Group, un importante produttore cinese di elettrodomestici, ha annunciato il lancio di circa 200 nuovi prodotti dotati di HarmonyOS entro la fine di quest’anno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963