smart tv Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Huawei lancia Vision, il primo smart TV con HarmonyOS

Il produttore cinese lancia il suo primo smart TV che sarà anche il primo banco di prova per HarmonyOS, sistema operativo alternativo ad Android

19 Settembre 2019 - Il primo dispositivo con il sistema operativo di Huawei alternativo ad Android non è uno smartphone come inizialmente si poteva credere. Nel corso della presentazione del Huawei Mate30 e del Mate30 Pro, il produttore cinese ha tolto i veli dal Huawei Vision, televisore smart con HarmonyOS a bordo.

Non si tratta di una novità assoluta: esattamente come accaduto per i due nuovi phablet, nei mesi e nelle settimane passate si era parlato più volte dello smart TV targato Huawei e finalmente è arrivato. Però, per distinguersi dalla concorrenza piuttosto agguerrita (sia a livello di produttori, sia a livello di sistemi operativi), il colosso cinese dell’elettronica ha deciso di realizzare un dispositivo che funga da “hub domestico”, dal quale poter controllare i dispositivi della smart home compatibili (ovviamente marchiati Huawei).

Com’è Huawei Vision

Il TV smart cinese arriverà sul mercato in tre diverse misure: 55 pollici, 65 pollici e 75 pollici. Tutti e tre i modelli avranno un innovativo schermo QLED con pannello 4K Quantum Dot Screen capace di assicurare un’ampissima gamma di colori (100% dello spettro gamut NTSC) e una frequenza di aggiornamento di 120 Hertz. Caratteristiche da televisore top di gamma, alle quali vanno ad aggiungersi le varie funzionalità software portate in dote da HarmonyOS.

Le principali riguardano l’intrattenimento, con applicazioni dedicate ai vari servizi di streaming video e altri applicativi pensati per l’intrattenimento familiare. Rispetto agli altri televisori intelligenti presenti sul mercato, però, Huawei Vision è in grado di gestire anche i dispositivi della smart home, trasformando così il TV in un hub domestico capace di gestire tutta la propria abitazione.

Non solo: Huawei Vision monta anche una fotocamera a scomparsa, grazie alla quale poter effettuare videochiamate e non solo. Grazie all’intelligenza artificiale, infatti, la fotocamera è in grado di riconoscere chi sta guardando il TV in quel momento e suggerire programmi in maniera personalizzata.