Libero
Il business di oggi, il business di domani: investire nel mondo digitale con G-Network Italia
TECH NEWS

Il business di oggi, il business di domani: investire nel mondo digitale con G-Network Italia

Investire nel mondo digitale con G-Network Italia

C’è un nuovo modo di investire i soldi. Non comporta effettuare investimenti in borsa, tramite società di gestione fondi o asset management, magari a costo di esosi e mai definiti rischi economici (per via di commissioni e tasse sempre in aumento). Piuttosto, consiste nello sviluppare progetti digitali, che si tratti di siti web, software o applicazioni mobile. La remunerazione di tali progetti può, nel lungo termine, essere di gran lunga superiore rispetto a qualsiasi altro investimento finanziario. Nel panorama attuale, in particolare, G-Network Italia di Gianluca Poggi si sta distinguendo nel settore del management digitale, creando progetti che nel tempo acquisiranno sempre più valore.

Il vecchio e il nuovo modo di investire i soldi: dalla finanza al digitale

Nel contesto finanziario attuale, la parola "investimenti" è di solito associata ad esperti del settore, come ad esempio società di investimento, broker e asset management. Queste società si occupano di investire i soldi dei clienti in determinati titoli o azioni, per far ottenere agli investitori un guadagno in termini di interessi e/o percentuali di capitale. Il "classico" meccanismo che caratterizza questa tipologia di investimento finanziario segue di solito determinati fasi: l’acquisto di un certo numero di fondi, affidarsi all’intuito dei brokers, monitorare gli asset e capitalizzare i guadagni (o le perdite!).

È chiaro: alcune volte con gli investimenti finanziari si può avere fortuna. Se consideriamo però che alla fortuna può subentrare la sfortuna, ovvero l’improvviso crollo di titoli e azioni per eventi inaspettati, come guerra, catastrofi naturali, epidemie, le cose cambiano. Ottenere risultati in ambito finanziario è in definitiva un terno al lotto, poiché non sai mai quel che può capitare. Bisogna considerare, infatti, che per ottenere ritorni soddisfacenti, è necessario aumentare la quota di rischio che siamo disposti a sostenere. In altre parole, in finanza vale la regola: maggiore è il rischio che sei disposto ad assumerti e maggiore sarà il guadagno potenziale che otterrai. Viceversa, accadrà il contrario. Tradotto significa che i titoli finanziari che promettono guadagni certi, a fronte di un basso rischio di investimento, garantiscono di solito rendimenti ridicoli, pari all’1-2 % dell’ammontare investito. Ne vale davvero la pena?

Quello appena esposto, tuttavia, non è l’unico modo esistente per far fruttare i propri guadagni, poiché ce n’è un altro più promettente: stiamo parlando del settore informatico e di tutto quel che ruota attorno ad esso. Il digitale è un mondo dinamico: investire sulla giusta idea, software, programma o applicazione può voler dire ottenere in cambio importanti ritorni economici, a fronte, peraltro, di un minor rischio iniziale.

In questo "nuovo" modo di fare investimenti finanziari si capovolge quanto detto in precedenza. Non è necessario assumersi un’enorme quantità di rischio per sperare in guadagni cospicui: non vale cioè la regola del "più rischi, più guadagni". Basta investire, piuttosto, sulla giusta idea. A fronte di un investimento "virtuale", ma con un progetto informatico "reale", potremo avere un importante ritorno economico. Il motivo? È semplice: chi investe nel digitale, decide di investire nel futuro e non nel passato, dando sfogo, al contempo, alla fantasia, creatività, passione. E questo sì, che ne vale la pena!

Come investire nel digitale

Investire nel digitale significa avere l’intuizione di predire il futuro, anticipando tendenze, necessità, desideri. Non stiamo parlando di magia: il settore informatico è pieno di esempi lungimiranti che hanno avuto l’intuizione giusta e poi, dopo anni, hanno visto i risultati crescere a dismisura. Si tratta di persone che hanno sviluppato sistemi informatici di vario genere, come software, applicazioni, siti web: altro che investimenti finanziari!

Non stiamo parlando, tuttavia, soltanto di grandi numeri. Supponiamo io sia un piccolo imprenditore e desideri investire i miei soldi: perché non farlo proprio aprendo un sito? Magari per vedere amplificare la mia attività con l’e-commerce? O, in alternativa ancora, sviluppare un’attività totalmente online? Potrò così aumentare a dismisura i miei contatti e, quindi, incentivare ancora di più la mia professione, o semplicemente le mie passioni!

Ciò vale anche se penso a progetti più grandi: ideare un’applicazione che rivoluzionerà il sistema dei trasporti, il modo di interfacciarsi con la quotidianità delle persone, di gestire la vita, il lavoro. Hai idea di quanto può fruttare un progetto digitale del genere? Molto meglio di un asset management!

Perché investire nei sistemi informatici

Ricorda che un sistema informatico è un’azienda a tutti gli effetti. Dare vita a un progetto digitale è come aprire una pizzeria, ma con un potenziale ben più alto. Il software è una proprietà intellettuale vera e propria che, peraltro, non comporta il pagamento di IMU e tasse a prescindere: non costa nulla, se non l’impegno per la sua realizzazione.

Non è un qualcosa di metafisico o virtuale: un sistema informatico non sparisce una volta creato, poiché rimane a disposizione, si aggiorna, si implementa, cresce. È un’attività online che ha un valore e che se ben fatta avrà sempre un ritorno, fosse anche solo rivenderla. Ricorda, infatti, che sviluppare un sistema digitale significa creare qualcosa di tangibile che poi, un giorno, potrà essere rivenduto, specie se avrà successo. Ci sono persone che investono nel digitale solo per sviluppare applicazioni da rivendere a cifre più alte di quelle spese per produrle. Di certo, un’ottima fonte di investimento!

È in questo modo che si punta al futuro, ovvero sviluppando di propria fantasia una realtà informatica che ci appartiene o, ancora meglio, che anticipi i tempi. Non stiamo dicendo

che è facile, ci mancherebbe, ma che è possibile farlo, quello sì. E per iniziare occorre fare il primo passo: buttarsi nella mischia, dare sfogo alle proprie idee, perché magari sono quelle giuste, quelle che il mondo sta aspettando.

G-Network Italia: il giusto investimento digitale

C’è una persona che più di tutte, in Italia, ha deciso di investire nel digitale ed è Gianluca Poggi, ideatore, manager e fondatore di G-Network Italia, una società in fase di sviluppo, che si promette di rinnovare il mondo della tecnologia digitale e dei servizi web.

In particolare, G-Network Italia S.r.l. è stata creata da Gianluca Poggi nel 2022 in qualità di unico socio e amministratore, ma coinvolge numerosi professionisti, da avvocati a commercialisti, da tecnici informatici a operatori di call center, nonché notai e società partner: il tutto per assistere a 360 gradi chiunque voglia dare vita a un progetto digitale e investire al meglio nelle proprie idee. Di G-Network Italia hanno parlato importanti agenzie di stampa, quali Adnkronos, Libero Quotidiano, Insidemarketing.it, Romatoday e Metropolitan Magazine, nonché personaggi dello spettacolo. E non è un caso, perché G-Network Italia (@gnetworkitalia su Instagram) si occupa di gestire e sviluppare piattaforme innovative, siti web e applicazioni digitali. Affidarsi a G-Network Italia per lo sviluppo dei propri progetti digitali significa mettersi nelle mani di professionisti.

L’attività di G-Network Italia parte sempre da un’idea originale, promettente da parte di un professionista o un privato che vuole investire nel mondo digitale (per progetti seri si parte in genere da un budget di almeno 15000 euro). Appurata l’idea, G-Network Italia sviluppa il progetto sotto ogni punto di vista, dal software al trovare i professionisti adatti (per tutte le pratiche del caso), finanche all’aspetto pubblicitario: servizi assenti nella concorrenza delle software house.

Per l’approvazione di un progetto servono in genere circa 30-45 giorni dalla presentazione fino a quando materialmente il contratto sarà firmato. Serviranno altri 6-12 mesi per avviare e distribuire il software (poco, considerando che si tratta di progetti a lungo termine), in base alle caratteristiche dello stesso. E ciò a fronte di un investimento commisurato, esente da rischi finanziari e dilazionabile, senza la necessità di ricorrere a nessun intermediario finanziario. Un investimento, in altre parole, sensato, in grado di lasciarti qualcosa di concreto in mano, esente da rischi finanziari.

Non perdere l’opportunità di immetterti in questo business: il business di oggi, il business di domani. Numerose persone lo hanno fatto, alcuni progetti sono stati già sviluppati e saranno rilasciati nel 2023, altri sono in via di sviluppo. Considera che G-Network Italia ne accetta un numero limitato all’anno per garantirne la qualità: non perdere l’occasione!

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963