Libero
TECH NEWS

Internet via satellite: c'è anche Microsoft

Dopo Elon Musk e la sua Starlink anche Microsoft crede nell’Internet dal cielo ma, questa volta, gli scopi dichiarati sono ben diversi

Microsoft e Viasat hanno annunciato di aver avviato una partnership per portare Internet via satellite a milioni di persone in Africa, Nord America e America Centrale. Nella sua fase iniziale la collaborazione offrirà Internet satellitare a ben cinque milioni di persone che vivono in Egitto, Senegal, Angola, Nigeria.

Per molte di queste persone verrà offerta per la prima volta in assoluto la possibilità di connettersi a Internet, visto che molte delle zone che verranno coperte dal sistema satellitare non dispongono di una rete cablata. Altra nazione africana interessata dalla partnership è la Repubblica Democratica del Congo.

L’obiettivo dell’iniziativa, chiamata Microsoft Airband, è fornire, entro la fine del 2025, l’accesso a Internet a un 250 milioni di persone in tutto il mondo, di cui 100 milioni di persone che vivono continente africano.

Miliardi di persone senza Internet

Quello che per noi europei è ormai quasi scontato, cioè la possibilità di avere Internet più o meno ovunque, a prezzi accessibili e a velocità sufficienti per navigare, altrove non lo è affatto: secondo l’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni delle Nazioni Unite, circa un terzo della popolazione mondiale, ovvero 2,7 miliardi di persone, non ha mai utilizzato Internet per la mancanza di un’infrastruttura terrestre dovuta alla posizione remota in cui vive o alle barriere naturali che sono impossibili da superare con un normale cavo posizionato nel terreno.

"Riteniamo che l’accesso a Internet sia un diritto fondamentale e che le competenze digitali creino e consentano la prosperità economica per le persone, le imprese e i governi – ha dichiarato Teresa Hutson, Vice President of Technology and Corporate Responsibility di Microsoft – Lavorando con Viasat, utilizzeremo il satellite per raggiungere aree remote che in precedenza avevano poche o nessuna opzione per la connettività convenzionale".

Airband non è Starlink

Secondo quanto dichiarato dalla stessa Microsoft, Airband non ha alcuna intenzione di fare, almeno al momento, concorrenza a Elon Musk e alla sua rete Internet satellitare Starlink. L’azienda di Redmond ha in mente una visione più filantropica che commerciale, ovvero offrire Internet a chi non ne ha le possibilità per i fattori sopradescritti.

Di certo Microsoft non fornirà la connessione via satellite gratuitamente, ma a differenza di Starlink non si metterà in diretta competizione con gli Internet provider locali perché, banalmente, non ce sono che possono portare internet via cavo nelle zone dove agirà Microsoft Airband.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963