Libero
APPLE

IPhone 14 Pro Max, come funziona, cosa cambia

Apple ha differenziato le caratteristiche dei suoi iPhone 14, riservando alla versione Pro le novità più interessanti, a partire dal processore, fino ad arrivare alla sua fotocamera principale: ecco nel dettaglio cosa cambia davvero.

 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Arrivano sul mercato i nuovi iPhone 14, iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max: vi mostriamo il più grande, quello da 6,7 pollici, con il peso e le dimensioni più generose, mentre la versione più piccola ha un display da 6,1 pollici: cosa cambia rispetto ad un anno fa? Ad un primo colpo d’occhio è veramente difficile distinguere iPhone 14 dai modelli precedenti, però qualche differenza c’è ed è più importante di quanto si possa pensare.

Cambia il display, che viene gestito in modo completamente diverso, grazie ad una frequenza di aggiornamento variabile, che può scendere addirittura ad 1 hz: questo significa che i consumi generati dallo schermo scendono drasticamente e contribuiscono a migliorare in modo significativo l’autonomia complessiva di iPhone 14 Pro. La nuova tecnologia permette di implementare sugli smartphone di Apple il cosiddetto Always On Display, che da anni esiste sui cellulari Android: in questo caso, però, la soluzione è completamente diversa, perché è come se lo schermo non si spegnesse mai, pur con consumi davvero irrisori.

C’è poi un altro dettaglio di cui tenere conto, che è quello della luminosità di picco da 2000 nits, una cifra pazzesca: questo vuol dire che questo pannello rischia di abbagliare, anche quando ci si trova alla luce diretta del sole.

Belkin Caricabatteria wireless 2 in 1 con MagSafe. (Ricarica rapida da 15 W per iPhone 14, iPhone 13, iPhone 12, AirPods)

Belkin Caricabatteria wireless 2 in 1 con MagSafe. (Ricarica rapida da 15 W per iPhone 14, iPhone 13, iPhone 12, AirPods)

La novità della Dynamic Island, da un problema, un’opportunità

Come probabilmente già saprete, una delle novità di cui si è discusso di più è quella della Dynamic Island, ovvero un’area intorno alla fotocamera frontale, la cui dimensione e funzione cambia a seconda della app che viene utilizzata. In pratica, Apple ha trasformato un problema, quello di gestire lo spazio in cui allocare i sensori frontali, in un’opportunità, ovvero quella di realizzare una soluzione originale, capace di attirare l’attenzione e di differenziare iPhone da tutta la concorrenza.

Per intenderci, la soluzione della Dynamic Island è di gran lunga più interessante rispetto a quella della selfie cam sotto il display, la cui qualità è oltremodo discutibile. Gli sviluppatori potranno sfruttare le opzioni messe a disposizione dalla curiosa “isola", che può funzionare anche con più applicazioni contemporaneamente.

iPhone 14 Pro Max Dynamic IslandFonte foto: MisterGadget.Tech

Il nuovo sistema della fotocamera arriva a 48 mpx

Ciò che cambia tantissimo è la fotocamera: c’è un sensore principale da 48 megapixel che fa del pixel binning, fonde cioè quattro pixel in uno solo, con il risultato di produrre immagini da 12 megapixel. Grazie alla combinazione di sensore, nuove lenti e di processore più potente, gli scatti notturni richiedono meno tempo.  A questi dettagli, si aggiunge il nuovo “Photonic Engine“, per un’elaborazione delle immagini e dei video ancora più sofisticata.

iPhone 14 Pro Max ha una nuova selfie cam da 12 mpx, che ora è dotata di autofocus, a pieno vantaggio dei selfie e della qualità degli scatti in modalità ritratto. Migliorati anche i video che ora hanno una nuova “modalità azione“, con una stabilizzazione più efficace, anche quando ci sono movimenti tipici dello sport e dell’avventura outdoor.

Non solo, perché ora la modalità cinema, che permette di spostare il fuoco sui soggetti in modo dinamico, funziona anche in 4K.

Ci sono altre opzioni di cui tenere conto, come la “crash detection“, la capacità di riconoscere gli impatti dati da incidenti stradali, in seguito ai quali chiamare immediatamente i soccorsi, la speranza è quella di non doverla mai usare.

Purtroppo, una delle funzionalità più interessanti, l’SOS Emergenza via satellite, non sarà disponibile in Italia, perché sarà inizialmente un’esclusiva di Canada e Stati Uniti. Sempre negli Stati Uniti, scompare il cassetto della scheda SIM, bisognerà usare per forza le eSIM; fortunatamente questa decisione non vale per il nostro continente, dove rimane la soluzione tradizionale della “schedina".

ESR HaloLock MagSafe Supporto per Auto, Compatibile iPhone 14/14 Plus/14 Pro Max y iPhone serie 13/12, Per il cruscotto e la bocchetta dell’aria

ESR HaloLock MagSafe Supporto per Auto, Compatibile iPhone 14/14 Plus/14 Pro Max y iPhone serie 13/12, Per il cruscotto e la bocchetta dell’aria

Non manca qualche limite

Come spesso diciamo, nessuno è perfetto, nemmeno iPhone 14 Pro Max, che non è in grado di girare video in 8K, pur avendo il potenziale per farlo. Probabilmente, incide anche la necessità di gestire i file che eventualmente vengono realizzati in 8K: la lightning port non è molto veloce e questo costituisce un limite oggettivo, che potrebbe aver condizionato le scelte di Apple.

Curiosamente, il nuovo iPhone 14 Pro Max, come tutti gli altri modelli, non ha un connettore USB-C, cosa che molti si aspettavano dopo le decisioni dell’Unione Europea, in tema di caricatore unico. Sarà interessante scoprire se Apple deciderà di passare direttamente alla ricarica wireless, rinunciando del tutto al connettore.

Dynamic Island iphone 14 Pro MaxFonte foto: MisterGadget.Tech

Consumi più contenuti, batteria più efficiente

Con il nuovo processore e con il display che ha una gestione migliore, Apple promette consumi più efficienti, con una durata della batteria superiore, nonostante l’uso dell’Always On Display, grazie anche al nuovo modem 5G X65 di Qualcomm, che consuma meno e garantisce prestazioni superiori.

Non sono molte le differenze rispetto ad iPhone 13 Pro Max, ma sono sufficienti per garantire un’esperienza d’uso di altissimo livello e, soprattutto, per tracciare ancora una volta il solco rispetto alla concorrenza.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963