app iphone Fonte foto: Denys Prykhodov / Shutterstock.com
APPLE

IPhone, con iOS 14 possibile utilizzare le app senza installarle

Nuove anticipazioni su iOS 14: si potranno utilizzare sullo smartphone anche applicazioni che non si sono utilizzate

Stando alle ultime indiscrezioni comparse online, Apple starebbe lavorando ad una nuova funzionalità che permetterebbe di utilizzare un’app, o parte di un’app, senza installarla. Questa nuova feature dovrebbe essere presentata ufficialmente il prossimo giugno durante il WWDC, evento dedicato agli sviluppatori che per la prima volta si terrà esclusivamente online a causa della diffusione dell’epidemia di Covid-19.

Non si tratta però di una novità assoluta, Android utilizza già questa funzionalità sui propri device con il nome di “Slice”. Lo strumento permette agli utenti di accedere direttamente ad alcune parti di app sviluppate da terze parti senza doverle installare sullo smartphone. La nuova funzionalità si dovrebbe basare sull’utilizzo di nuove API (Application Programming Interface) a cui Apple ha dato il nome di Clips. Ecco come funzionano e cosa cambia per gli utenti.

iOS 14, cosa sono le API Clips

Una delle novità più interessanti di iOS 14 sarà Clips, delle nuove API che rivoluzioneranno l’utilizzo delle app nell’iPhone. Per chi non lo sapesse API è l’acronimo di Application Programming Interface e sono uno strumento informatico che consente a due diverse applicazioni di comunicare tra loro. Grazie a questa nuova funzionalità, un utente iPhone potrà scansione un codice QR per poter interagire con una singola sezione di un’app di terze parti anche se non ancora installata.

Attualmente, cliccando su un link o scansionando un codice QR di un’applicazione non installata sull’iPhone si apre automaticamente una pagina di Safari dalla quale poter scaricare l’app in questione. La scansione di un codice QR collegato a un’app su iOS farà apparire una scheda con una parte interattiva e dinamica dell’app con la quale l’utente potrà interagire. Ad esempio, supponiamo di ricevere un codice QR collegato ad un video su YouTube, ma l’app non è installata sull’iPhone. La scansione del codice permetterà all’iPhone di aprire il video e di avviare la riproduzione.

Apple: sperimentazione e nuovi prodotti

Come rivelato dal sito web 9to5Mac, Apple starebbe testando “Clips” utilizzando app di terze parti come OpenTable, Yelp, DoorDash, l’app PS4 Second Screen di Sony e YouTube. Le intenzioni della casa di Cupertino sembrano essere chiare: svelare la nuova funzionalità durante la WWDC 2020 che si dovrebbe tenere a giugno. Una conferenza molto attesa in quanto Apple dovrebbe presentare un paio di nuovi prodotti, tra cui il AirTag, un tracker Bluetooth di cui si è già parlato in passato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963