Libero
TV PLAY

La serie The Idol ha scatenato le polemiche

La serie HBO con protagonisti Abel “The Weeknd” Tesfaye e Lily-Rose Depp ha fatto discutere per i contenuti molto provocatori e sessualmente espliciti

Lily rose depp the idol Fonte foto: HBO/Sky

Ci sono serie che innescano le polemiche prima ancora della data di uscita ufficiale. È il caso di The Idol, la nuova serie HBO che ha iniziato a far parlare di sé già immediatamente dopo la presentazione in anteprima mondiale al Festival di Cannes. Quando poi è stata trasmessa in tv a inizio giugno (in Italia su Sky e in streaming su NOW), i commenti, spesso critici, si sono moltiplicati. Creata da Sam Levinson (Euphoria), Abel “The Weeknd” Tesfaye e Reza Fahim, la serie ha per protagonisti lo stesso Tesfaye e Lily-Rose Depp.

Abbonati a Now per vedere The Idol

Cosa si dice di The Idol: le critiche

La serie racconta la storia d’amore tossica e viscida tra Jocelyn (Lily-Rose Depp), una popstar che ha avuto un esaurimento nervoso ed è decisa a riconquistare lo status di celebrità che le spetta, e Tedros (Abel “The Weeknd” Tesfaye), impresario di un nightclub dal passato sordido e con tratti manipolatori. La serie prometteva agli spettatori di essere una versione più audace, provocatoria e oscura di Euphoria, ma l’esperimento per alcuni non è pienamente riuscito.

Secondo diversi commentatori, infatti, in The Idol dietro l’estrema volontà di scioccare non ci sono molti contenuti né sostanza. Ad attirare critiche talvolta è stata anche l’esagerata sessualizzazione della protagonista. Lily-Rose Depp ha in realtà difeso le scene sessualmente esplicite a cui ha preso parte. Anche Levinson ha naturalmente preso le parti del progetto che ha diretto, ribadendo che l’intenzione era quella di realizzare un prodotto capace di scuotere, scioccare e far arrabbiare il pubblico.

I problemi della produzione di The Idol

La serie The Idol doveva inizialmente essere diversa rispetto a come è stata poi mandata in onda. Come riportato da diversi giornali, infatti, la regista della serie era originariamente Amy Seimetz, che ha però lasciato la produzione in corso d’opera (non è chiaro se per sua scelta o no). In quell’occasione, HBO aveva spiegato che la serie avrebbe subìto una significativa revisione creativa.

A quanto pare, per The Weeknd lo show stava assumendo una prospettiva troppo femminile: da qui la decisione di revisionare il progetto e di rimettere mano ai copioni, che sono stati in parte riscritti. Secondo altre indiscrezioni riportate dalla stampa, i cambiamenti imposti alla serie in corso d’opera sarebbero da attribuire soprattutto all’arrivo di Sam Levinson come regista.

Sarebbe stato lui, infatti, ad aggiungere numerosi contenuti sessuali e moltissime scene di nudo, in parte stravolgendo il senso della storia. Di fatto, sempre secondo i giornali, la protagonista della serie doveva essere originariamente una star che subisce gli effetti collaterali del successo e si riscopre dal punto di vista sessuale, ma è diventata dopo la revisione una vittima che torna continuamente dal predatore sessuale che abusa di lei.

Abbonati a Now per vedere The Idol