Libero
zoom ottico Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

LG ha fatto un super zoom per gli smartphone

LG annuncia un nuovo zoom periscopico con attuatore meccanico: zoom fluido da 4X a 9X sempre ottico e mai digitale, per una qualità delle foto mai vista prima

Al CES 2023, in programma a Las Vegas dal 5 al 9 gennaio prossimi, LG presenterà un nuovo modulo fotografico per smartphone dotato di zoom periscopico, con ingrandimento variabile da 4X a 9X. Secondo LG questo nuovo componente permetterà di eliminare il fastidioso gradino che caratterizza oggi le fotocamere degli smartphone e impedisce un design completamente liscio al posteriore.

Nuovo zoom LG: come è fatto

Il nuovo "Optical Telephoto Zoom Camera Module" di LG ha un funzionamento molto simile a quello di una fotocamera reflex: ha una lente a forma di prisma che permette alla luce di fare un angolo a 90 gradi prima di colpire il sensore. In questo modo le lenti possono essere posizionate in orizzontale completamente dentro lo smartphone e non più in verticale, cosa che causa l’ormai tradizionale sporgenza del modulo fotografico verso l’esterno del dispositivo.

In più, nel caso del nuovo zoom periscopico di LG, questa configurazione permette anche di accorciare o allungare liberamente (grazie ad un attuatore meccanico) la distanza tra il prisma e il sensore e questo, in pratica, vuol dire poter avere uno zoom 4X, uno 9X e tutte le combinazioni tra questi due ingrandimenti.

Il tutto con una chicca, ormai imprescindibile per le fotocamere degli smartphone top di gamma: la stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS) integrata nel modulo.

Nuovo zoom LG: perché è migliore

A differenza di altri zoom, anche periscopici, quello di LG permette un ingrandimento minimo, massimo e tutti i valori in mezzo con una soluzione che è sempre ottica e mai digitale.

Gli zoom con lenti fisse, invece, realizzano gli ingrandimenti di mezzo ritagliando l’immagine prodotta (il cosiddetto "crop") con l’ingrandimento minore, perdendo quindi buona parte delle informazioni catturate dal sensore.

Pochissimi altri sensori zoom per smartphone permettono di fare qualcosa di simile e, secondo LG, non così bene. Il sensore usato su Sony Xperia 1 IV, ad esempio, permette un ingrandimento equivalente ad uno zoom ottico 85-125 millimetri (da 3,5X a 5X), anche in questo caso tramite un attuatore meccanico. Tra uno zoom 5X ed uno 9X, però, la differenza è veramente tanta.

Nuovo zoom LG: la collaborazione con Qualcomm

Infine, LG dichiara anche che sta collaborando con Qualcomm affinché sugli smartphone dotati di questo nuovo modulo fotografico e, contemporaneamente, del nuovo SoC Snapdragon 8 Gen 2, tutta l’elaborazione software legata alle funzioni della fotocamera zoom sia più veloce ed efficiante.

In pratica la combinazione di questi due componenti elettronici di fascia alta permetterà non solo lo zoom continuo, sia per le foto che per i video, ma anche un veloce auto focus, e migliorie all’esposizione automatica e al bilanciamento del bianco.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963