Xiaomi Mi TV Lux Fonte foto: Xiaomi / Weibo
SMART EVOLUTION

Mi TV Lux: come sono fatti i nuovi Smart TV OLED di Xiaomi

Xiaomi ufficializza la nuova generazione di Smart TV OLED Xiaomi Mi TV Lux: specifiche da paura per la versione da 77", interessante equilibrio per i 65" e 55"

Il rapporto tra estensione del display e superficie totale del 96,2% probabilmente è da solo sufficiente a sintetizzare la seconda generazione di Smart TV OLED di Xiaomi, Mi TV Lux. Il livello è altissimo, principalmente in termini di design se non altro perché è il primo aspetto che chiunque può notare, ma i contenuti tecnici non sono per nulla da meno.

Per realizzarli Xiaomi ha utilizzato l’ultima generazione del pannello V21 che è capace di spingersi ad una luminosità massima altissima, fino a 1.000 nit, di supportare quasi tutte le tecnologie di miglioramento della qualità come il Dolby Vision e possiede pure la certificazione IMAX Enhanced. Xiaomi Mi TV Lux arriva addirittura ad ospitare 9 altoparlanti tra cui tre subwoofer per offrire il suono più coinvolgente possibile per un totale di 70 watt, è dotato di un chip Ultra Wide Band per la connessione rapida a dispositivi che lo supportano, ad esempio il recente Xiaomi Mi Mix 4. Insomma la raffinatezza tecnica, che non si esaurisce peraltro con queste specifiche, incontra quella progettuale, per una Smart TV con struttura in metallo da 8,2 mm e copertura posteriore in vetro.

Xiaomi Mi TV Lux, le caratteristiche

Anzitutto le dimensioni. La nuova generazione di Smart TV OLED Xiaomi Mi TV Lux è declinata in tre dimensioni: 77, 65 e 55 pollici, con la prima che possiede la scheda tecnica di livello più alto e le ultime due che offrono qualcosa meno pur mantenendo un posizionamento elevato.

Entrambe hanno un pannello OLED 4K con angolo di visione di 178 gradi, 98.5% di copertura dello spazio colore DCI-P3, fino a 1,07 miliardi di colori, fino a 1.000 nit di luminosità massima (900 nit per le più “piccole"), supporto ad HDR 10+, Dolby Vision, frequenza di aggiornamento a 120 Hz (per 77").

Il chip è un quad core prodotto da MediaTek accompagnato da una GPU Mali-G52 MC2 che consentono di supportare alcune tecnologie interessanti, soprattutto per chi utilizza la Smart TV per i giochi: NVIDIA G-SYNC, modalità automatica a bassa latenza (ALLM) e frequenza di aggiornamento variabile (VRR).

Differiscono le memorie, anche in modo importante: 8,5 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione per il 77 pollici, 3 GB di RAM e 32 GB di archiviazione per le due da 65 e 55 pollici. C’è la possibilità del controllo vocale tramite l’assistente Xiao Ai, che tuttavia dalle nostre parti sarebbe inutile poiché in cinese.

Manca nulla sul fronte della connettività: Wi-Fi 802.11 a doppia banda di tipo ac (ax per 77"), Bluetooth 5.0, 3 ingressi HDMI incluso un eARC, 2 ingressi USB, S/PDIF, Ethernet, e infine UWB solo per il modello da 77 pollici.

Sugli altoparlanti invece c’è una delle differenziazioni principali, forse la più importante tra la variante da 77" e le due da 65" e 55", che tuttavia potrebbe essere facilmente superabile con una soundbar o un buon sistema home theatre. Comunque, sono 9 altoparlanti totali sul 77" in cui lo zampino di Harman Kardon ha consentito di arrivare a 70 watt, sono quattro per un totale di 25 watt sui Mi TV Lux da 65 e 55 pollici.

Xiaomi Mi TV Lux, prezzi e disponibilità

La nuova generazione di Smart TV OLED Xiaomi Mi TV Lux, almeno per il momento, è venduta solamente in Cina. Ecco i prezzi al cambio attuale tra yuan ed euro: 750 euro circa per il 55", poco più di 1.000 euro per il 65", mentre con il 77" si superano i 2.600 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963