Libero
microsoft edge Fonte foto: monticello / Shutterstock
APP

Microsoft Edge ora può risparmiare ancora più memoria: ecco come

Il secondo browser più diffuso al mondo diventa anche uno dei più veloci: secondo Microsoft la nuova modalità Tab Sleep permette di risparmiare moltissime risorse

Microsoft Edge, il browser che ha di fatto sostituito Explorer sta apportando novità che lo rendono decisamente più interessante e competitivo rispetto a Chrome o a Safari. Tra i recenti miglioramenti alle funzionalità, è stata aggiunta con la versione Microdoft Edge 100 la possibilità di mettere in modalità "sleep", o dormiente, le schede (le tab) del browser quando non sono in uso. Il che consente notevoli risparmi sul lavoro della CPU, l’unità centrale del PC, liberando così maggiore risorse di memoria RAM.

Microsoft Edge, recentemente si è imposto come il secondo browser più usato al mondo superando anche Safari. Il che ci dice che i miglioramenti che sono apportati sono effettivamente molto apprezzati. La questione delle tab aperte che consumano inutilmente risorse è probabilmente una delle funzionalità che maggiormente interessano gli utenti. Infatti, chiunque navighi in internet per lavoro o per divertimento, sa benissimo che è necessario aprire molte pagine contemporaneamente. Con la versione 100 di Microsoft Edge, ora è possibile disattivare tutte quelle schede che ci sembrano siano ancora utili ma che non useremo nell’immediato. Inoltre potremo visualizzare anche quante risorse stiamo risparmiando, dopo averle disattivate.

Come addormentare le tab di Edge 100

Per cominciare, Microsoft ha apportato una modifica al modo in cui le schede possono essere disattivate. In origine, le schede non venivano disattivate se la pagina condivideva un’istanza di navigazione con un’altra pagina. Con la nuova versione del browser da oggi non è più così, quindi anche se una delle schede aperte in background condivide un’istanza di navigazione con un’altra pagina, può essere messa in modalità di disattivazione.

La disattivazione delle schede che non usiamo, può essere personalizzata. Si apre il menù principale in alto a destra del browser, dove sono i tre puntini e si seleziona la rotellina e poi Impostazioni. Poi si fa tap su Sistema e prestazione e poi su Ottimizza prestazioni e ancora tap su Salva risorse con schede in sospensione.

Poi selezioniamo Metti in sospensione le schede inattive dopo il periodo di tempo specificato, stabilendo così l’intervallo di tempo ("sempre" o da 30 secondi a 12 ore) dopo il quale le pagine vanno in modalità sleep. Infine, è possibile anche escludere i siti web le cui pagine non vogliamo siano messe in disattivazione.

Inoltre è possibile verificare quante risorse stiamo risparmiando usando le schede dormienti: Microsoft ha anche aggiunto una dashboard che mostra esattamente questi valori. Dal menù a tre punti nell’angolo in alto a destra selezioniamo la voce Rendimento, e possiamo notare quali risorse vengono utilizzate e salvate in base alle schede aperte in quel momento.

Tab sleep: quante risorse si risparmiano

Microsoft afferma che la modalità di sospensione che riguarda oltre l’8% di schede consente a ciascuna scheda inattiva di far risparmiare fino al 99% delle risorse della CPU e all’85% della memoria, il che può aiutare a velocizzare altre attività sul PC. Molti browser tendono a usare molte risorse di sistema, soprattutto se abbiamo molte schede aperte, quindi questa è una funzionalità che sarebbe davvero utile su tutti i browser.

Infine, stranamente questa nuova funzionalità non è stata menzionata nelle note di rilascio di Microsoft Edge 100, anche se Microsoft afferma di averla implementata come parte di questo aggiornamento. In Edge versione 100 troveremo anche il supporto per l’apertura di file PDF con firma digitale, nonché la possibilità di aprire un visualizzatore PDF di sola lettura più leggero e integrati alcuni miglioramenti alla sicurezza.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963