assemblare-pc Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Microsoft, le specifiche minime per assemblare un computer sicuro

Microsoft ha stilato una lista dei requisiti minimi di sistema che un computer dovrebbe possedere per far funzionare al meglio le funzioni di Windows Defender

7 Novembre 2017 - La sicurezza informatica è uno degli aspetti più importanti per gli utenti che navigano in Rete o che semplicemente utilizzano un PC. Quando si acquista un nuovo computer è importante sapere se è compatibile con le nuove applicazioni e i nuovi sistemi pensati per proteggerci dalle varie minacce presenti su Internet.

Per questo motivo anche Microsoft ha deciso di creare un elenco dei vari processori e dei vari modelli che sono maggiormente “sicuri” e perfettamente compatibili con i suoi sistemi di sicurezza pensati per Windows 10. Per fare un esempio, il Surface Pro 4 con processore Intel di sesta generazione non soddisfa gli standard di sicurezza pensati da Microsoft. Tra i chipset più indicati dal colosso informatico statunitense troviamo invece gli Intel Core i3, i5, i7, i9, gli M3 e Xeon di settima generazione, nonché i processori Intel Atom, Celeron e Pentium (tra questi però solo quelli più recenti).

Architettura a 64bit

È inoltre fondamentale che il computer abbia un’architettura a 64bit. I sistemi di scansione approfondita pensati per l’antivirus di Windows 10, infatti, funzionano ottimamente solo con i processori a 64bit. Allo stesso modo anche la protezione delle credenziali online e la crittografia dei documenti sono più resistenti alle minacce informatiche in Windows Defender se il computer gira con una versione di Windows 10 a 64bit invece che a 32bit. Per quanto riguarda altri requisiti minimi a livello di virtualizzazione il processore deve possedere un Intel VT-d, un AMD-Vi o ARM64 SMMU. È poi necessario che ogni dispositivo abbia un sistema di crittografia certificato. Microsoft ha sottolineato che la RAM minima necessaria per avere un’ottima protezione informatica è di 8GB, ma non ha spiegato il perché. Facendo un riepilogo un computer perfettamente compatibile con le caratteristiche indicate da Microsoft costa circa 500 euro. Ma la maggior parte dei computer ora in commercio hanno almeno una o due caratteristiche mancanti rispetto allo standard richiesto per far funzionare al meglio le funzioni di Windows Defender.

Contenuti sponsorizzati