Mirroring tra smartphone e tv
HOW TO

Come proiettare lo schermo dello smartphone sulla tv

Per collegare lo smartphone alla tv e proiettare lo schermo ci sono diverse opzioni: il mirroring attraverso cavi oppure quello wireless con smart tv.

Vorresti mostrare le foto delle vacanze o giocare ad uno dei videogiochi più recenti su uno schermo più grande come quello del televisore? Questo e molto altro lo puoi fare tramite il mirroring dello schermo, una funzione, che permette di proiettare lo schermo dallo smartphone alla tv con pochi tap. Basta soltanto capire quali strumenti e metodologie sfruttare.

In questo articolo ti spieghiamo come trasmettere lo schermo dei dispositivi Android e iOS su TV utilizzando il Wi-Fi Direct, alcune app e specifici accessori compatibili.

Mirroring schermo in modalità wireless

La condivisione dello schermo del dispositivo sulla televisione è possibile effettuarla senza fili mediante alcune modalità: via DNLA; tramite app; con Chromecast e Miracast.

Lo screen mirroring via DLNA

La tecnologia DNLA (Digital Living Network Alliance) è un sistema nato per la condivisione di file multimediali, diffuso da oltre 15 anni. Essa sfrutta una tecnologia di tipo client-server ed è, quindi, ottimale per chi vuole trasmettere su uno schermo tv i contenuti (video, musica e immagini) che possiede, ad esempio, su un PC.

Seppur questo standard sia piuttosto datato, ha i seguenti vantaggi:

  • supporta un gran numero di dispositivi;
  • è versatile;
  • consente l’auto discovery dei device presenti sulla rete.

Spesso è difficile capire come attivare questa tecnologia, perché molti produttori la reclamizzano poco e definiscono questa funzione con termini poco chiari. Spesso, per riuscire a capire come utilizzarla, bisogna saper cercare. Noi ti consigliamo questo metodo. Se possiedi un dispositivo Android, puoi scaricare una delle due seguenti app:

  1. Localcast. Questa app gratuita (ma con inserimento di pubblicità) ha avuto successo grazie, in particolare alla compatibilità con Chromecast. Essa agisce come intermediario tra la sorgente del file multimediale ed il televisore, consentendo di riprodurre sia i file memorizzati sul dispositivo locale sia i contenuti memorizzati su account come Dropbox, Google Drive e Google Foto. Ha, quindi, il vantaggio di riprodurre non solo file conservati in locale, ma anche quelli sui server cloud;
  2. All Connect – Play & Stream. Possiamo definire questa applicazione come completa di tutto. Utilizzarla è davvero semplice: dopo averla scaricata gratuitamente da Play Store, è necessario connettere lo smartphone alla rete sulla quale si trovano i dispositivi. L’app farà una scansione per mostrarli. Facendo tap sul dispositivo desiderato, puoi scoprire quali sono i contenuti compatibili con esso e avviarne la riproduzione. Questa app è compatibile con AirPlay, ChromeCast, dispositivi DNLA, Amazon Fire TV, Xiaomi TV e Android TV.

Chromecast screen mirroring

Il Chromecast di Google è una semplice chiavetta che si collega alla porta HDMI del televisore ed è in grado di trasmettere sullo schermo vari tipi di contenuto presenti su Internet (come, ad esempio, Youtube e Netflix) oppure all’interno della rete locale.

Uno dei principali vantaggi di Chromecast è il fatto di trasformare una qualsiasi tv in una Smart TV. Altri vantaggi di non poco conto sono i seguenti: il prezzo accessibile (costa meno di 40 euro per il modello base); il ritardo nella trasmissione è inferiore rispetto ad altre modalità di mirroring dello schermo; è estremamente semplice da utilizzare.

Dopo aver installato Chromecast all’interno della LAN, collegandolo alla porta HDMI, è necessario installare l’app Google Home su sistemi operativi Android e iOS. Per eseguire il mirroring dello schermo e dell’audio del telefono o del tablet, basta premere Trasmetti Schermo/audio dal menù principale dell’applicazione.

Screen mirroring su Smart TV (es. Samsung) con Miracast

Se possiedi, ad esempio, un Samsung TV o una qualsiasi altra Smart TV, devi assicurarti che il televisore sia basato su Wi-Fi Certified Miracast per poter attivare lo screen mirroring. Per poter riprodurre contemporaneamente sulla TV e sul device mobile i file audio e video, basta svolgere le seguenti operazioni:

  1. esegui “Screen Mirroring” sul tuo smartphone o tablet. A questo punto il dispositivo mobile cerca la televisione a cui collegarsi;
  2. seleziona la TV dall’elenco;
  3. una volta scelta, seleziona “Consenti” per portare a termine la connessione;
  4. adesso lo screen mirroring dello smartphone/tablet Samsung verso la TV è attivato.

Mirroring dello schermo via cavo

I proprietari di dispositivi Apple (a meno che non vogliano far dialogare tra loro device iOS con Airplay, una soluzione proprietaria usata per la trasmissione wireless di audio e video) sono purtroppo più svantaggiati rispetto ai possessori di device Android.

Per trasmettere lo schermo sulla TV è infatti, necessario acquistare l’adattatore Lighting-HDMI, che non è proprio a buon prezzo. Inoltre, non offre funzionalità particolari. Tuttavia, non richiede corrente esterna e permette di caricare il proprio dispositivo. L’utilizzo è semplice: basta collegare le porte con lo smartphone ed il cavo HDMI per potersi collegare immediatamente.