Libero
biennale venezia film in streaming Fonte foto: Shutterstock, Inc.
TV PLAY

Netflix ha un club esclusivo

A detta di Variety, negli Stati Uniti, Netflix avrebbe una ristretta cerchia di utenti selezionati ai quali sottoporre in anteprima i contenuti, prima di lanciarli sulla piattaforma

Netflix cambia strategia: per provare a portare nuovi utenti sulla sua piattaforma, che di fatto ha inventato il binge watching, si affida ai gusti degli abbonati. Infatti, è da circa un anno che Netflix, fa vedere in anteprima ad alcuni abbonati negli Stati Uniti, film, serie e programmi TV prima che siano pubblicati sulla piattaforma e resi disponibili a tutti.

Lo riferisce la Bibbia dello spettacolo Variety che precisa che la notizia è arrivata grazie a una mail di Netflix che invitava un gruppo ristretto di abbonati a partecipare al “gruppo di ascolto" in anteprima. Dalle serie TV ai programmi: ogni partecipante al panel selezionato ha potuto visionare in anticipo quel che il resto del mondo vedrà (forse) dopo un anno. Lo scopo è evidentemente sondare i gusti e prevedere il successo di un prodotto televisivo. Con una pecca: se piace agli statunitensi non è detto che debba piacere al resto del mondo. Infatti la metodologia del feedback, ossia dell’ottenere un riscontro, in questo caso sul gradimento del prodotto televisivo, è stata affidata al solo pubblico residente nei 50 Stati americani. Ma come sappiamo Netflix è in abbonamento anche nel resto del mondo.

Netflix cerca consensi con il doppio mi piace

La questione del gradimento di un prodotto televisivo è cruciale, soprattutto per Netflix che evidentemente sta provando a usare la sua piattaforma per entrare in contatto diretto con i suoi abbonati. Il fine è intercettare i gusti per capire, evidentemente, come confezionare i prossimi prodotti televisivi.

Non è un mistero, tanto che da aprile è stata introdotta la funzione doppio pollice in su, tradotta in italiano con “Lo adoro“. Il che serve a Netflix per consigliare i programmi Tv più in linea con i nostri gusti. O come si dice nel marketing: per migliorare l’esperienza.

Netflix perde abbonati: perchè?

Questo “club esclusivo" di utenti dentro Netflix serve quindi a migliorare il prodotto e a far felici gli abbonati. Che, però, da Netflix ultimamente vanno via e non è mica detto che il motivo sia da cercare nei titoli poco graditi presenti nel catalogo.

Secondo i dati pubblicati da The Information, infatti, la questione più allarmante riguarda almeno 200 mila utenti che hanno abbandonato Netlix perché probabilmente stanchi dei continui aumenti di prezzo. La soluzione, o almeno parte della soluzione, consisterebbe in abbonamento a prezzo ridotto abbinato a 4 minuti di pubblicità per ogni ora di contenuti visti.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963