Libero
app netflix Fonte foto: XanderSt / Shutterstock
TV PLAY

Netflix low cost è in arrivo in Italia

Netflix vuole portare subito e anche in Italia il nuovo abbonamento low cost ma con pubblicità anche se non è ancora noto il prezzo all'utente finale.

Netflix è pronta a presentare subito anche in Italia la sua proposta di abbonamento meno costosa e per questo integrata dalla pubblicità. Tra i mercati di lancio, oltre al nostro Paese sarebbero inclusi anche Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Giappone, Corea, Messico, Spagna e Regno Unito.

Secondo quanto riferisce il Wall Street Journal che cita un documento condiviso tra Netflix, il suo partner pubblicitario Microsoft e gli acquirenti di annunci, le proiezioni del lancio prevedono un incremento degli abbonamenti generato dalla nuova formula "meno costoso ma con pubblicità".

In totale e entro la fine del 2023 sono attesi circa 40 milioni di nuovi abbonamenti su scala globale (13,3 milioni milioni solo in USA), con un incremento globale già a fine 2022 pari a circa 4,4 milioni di nuovi abbonati.

Netflix con pubblicità: come funziona?

La formula dell’abbonamento a Netflix con pubblicità è stato progettato nel giro di pochi mesi. L’annuncio fu fatto lo scorso giugno da Ted Sarandos (co-CEO di Netflix) e da allora e nel giro di un paio di mesi è stata messa a punto la collaborazione con Microsoft che gestirà la vendita degli spazi pubblicitari.

Voci non confermate ma riportate da Bloomberg suggeriscono che per ogni ora di trasmissione sarebbero previsti 4 minuti di pubblicità.

Quanto costerebbe Netflix con pubblicità

Ma a questo punto quale sarebbe il risparmio per un utente che sceglie l’abbonamento a Netflix con pubblicità? Netflix mette le mani avanti tant’è che un portavoce ha dichiarato al WSJ: "Siamo ancora agli inizi per decidere come lanciare un abbonamento più conveniente e supportato dalla pubblicità e non sono state prese decisioni".

Secondo i conti di Bloomberg, però, l’abbonamento a Netflix con pubblicità potrebbe di fatto costare solo pochi centesimi in meno rispetto a quanto costa oggi l’abbonamento convenzionale: negli Stati Uniti oscillerebbe tra i 7 e i 9 dollari a fronte degli attuali 7,99 e 9,99 dollari e senza i 4 minuti di pubblicità. Questo vorrebbe dire, tra l’altro, che l’abbonamento senza pubblicità salirà di prezzo quando verrà lanciato quello con pubblicità.

Quale futuro per Netflix?

Netflix nell’ultimo anno ha registrato un calo di abbonamenti: circa 2,8 milioni di iscritti hanno chiuso la loro iscrizione nel primo semestre dell’anno.

A questo punto solo una massiccia vendita di spazi pubblicitari e un’adeguata segmentazione potrebbe convincere molte aziende a investire in questo progetto. Più aziende parteciperanno alla raccolta pubblicitaria e più ci sono possibilità che il prezzo finale dell’abbonamento possa scendere.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963