Libero
nothing-ear-stick auricolari Fonte foto: Nothing
WEARABLE

Nothing Ear (stick): le cuffiette che sembrano un rossetto arrivano il 26

Un nuovo prodotto di Carl Pei si avvicina al debutto: ecco cosa sappiamo delle cuffiette true wireless Nothing Ear (stick)

Se il primo prodotto di Nothing sono stati un paio di auricolari TWS, i Nothing Ear (1), seguiti poi dallo smartphone Nothing Phone (1), adesso l’azienda di Carl Pei si appresta a lanciare un nuovo dispositivo: Nothing Ear (stick), le cuffiette che sembrano un rossetto. Il device verrà presentato il 26 ottobre sul sito ufficiale della compagnia. A svelarlo è stata la stessa start up di Carl Pei, specificando anche l’ora in cui avverrà l’annuncio: alle 16:00 italiane.

Nothing Ear (stick): cosa sappiamo

Le Nothing Ear (stick) dovrebbero essere, stando a quanto dichiarato dall’azienda, delle cuffiette true wireless progettate per garantire confort e audio di alto livello a chi le indossa. Saranno "leggerissimi e con un design ergonomico che si plasma sulle orecchie" scrive il brand di Carl Pei a proposito degli auricolari in arrivo, aggiungendo che la cover per ricaricali è stata creata prendendo ispirazione dal "design dei cosmetici".

Nothing afferma che le Ear (stick) offriranno la "miglior esperienza sonora" dell’azienda, lasciando intendere che si tratti di un prodotto superiore a Ear (1) dal punto di vista tecnologico (una sorta di versione "Pro") e che offriranno un "suono eccezionale, potenziato dalla tecnologia audio personalizzata".

Non sappiamo cosa voglia dire esattamente "tecnologia audio personalizzata", ma possiamo intuire che si tratti di un algoritmo di adattamento del suono alla forma dell’orecchio, una tecnologia che si vede sempre più frequentemente sugli auricolari top di gamma 2022.

Riguardo al design, come sempre curatissimo nei prodotti di Nothing, sappiamo invece che le Ear (stick) sono firmate dallo stilista newyorkese Chet Lo, che le ha portate in passerella durante la sua sfilata primavera-estate 2023, alla settimana della moda di Londra di metà settembre. Solo che nessuno se ne è accorto, perché l’astuccio delle cuffiette era inserito nel manico di una borsa.

Ecosistema Nothing

Come già accennato, le Ear (stick) saranno il terzo prodotto di Nothing. L’azienda ormai parla apertamente di "ecosistema Nothing", di prodotti fatti per funzionare insieme nel modo migliore possibile.

L’idea di Nothing è dunque sempre più chiara: posizionarsi nel mercato premium con una serie di device che, se fatti lavorare insieme, creano un’esperienza unica per l’utente e sviluppano tutto il loro potenziale, mantenendo una elevata semplicità d’uso. Il progetto di Carl Pei, d’altronde, è noto da tempo: Nothing deve essere la Apple del mondo Android.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963