ragazza con smartphone 1217x694
SICUREZZA INFORMATICA

Pasqua, le truffe online sono nell'uovo. Come difendersi

La fantasia degli hacker sembra giovare dell’aria fresca della primavera per confezionare perfide truffe di Pasqua

Tra pranzi in famiglia e scampagnate con gli amici, la Pasqua coincide con quel momento dell’anno nel quale si tira un po’ il fiato dal solito tran tran quotidiano. Per prendersi un po’ di tempo per sé e per stare insieme alle persone a cui teniamo di più.

E parte di questo tempo lo trascorriamo inviando messaggi, scattando foto e aggiornando lo status dei nostri profili social. Insomma, lo smartphone è diventato parte integrante (anche) dei festeggiamenti pasquali. Lo sanno bene i cybercriminali, che provano a sfruttare a loro vantaggio questa tendenza per mettere a segno qualche truffa telematica via smartphone. Come mostrato da alcune ricerche, gli smartphone sono diventati oggetto di attacchi hacker di ogni genere, da “semplici” infezioni malware a più complessi tentativi di rubare dati e informazioni contenuti al loro interno.

smartphone 1217x694

Onde evitare di trovare nell’uovo di Pasqua un virus Android o una truffa via telefonino, è meglio stare in guardia e proteggere il proprio dispositivo da possibili attacchi informatici. G DATA Mobile Internet Security, ad esempio, garantisce protezione contro virus e app pericolose e ti “guarda le spalle” mentre navighi online, respingendo tentativi di phishing e altri tentativi di attacco.

Falsa beneficenza

Prima di essere un momento d’incontro e di ritrovo, la Pasqua è una delle festività più importanti del calendario Cristiano. Non deve stupire, dunque, se gli hacker provano ad approfittare della bontà d’animo degli internauti inviando messaggi da presunte organizzazioni caritatevoli chiedendo il supporto per una non meglio specificata causa umanitaria. Chiunque sia il mittente, non cliccate su nessun link presente all’interno del messaggio: nel caso si trattasse di un tentativo di phishing, rischiereste di “regalare” ai cybercriminali i vostri dati personali (incluso il numero di carta di credito, magari). Ciò non vuol dire che dovete rinunciare a fare beneficenza online: accedete ai portali ufficiali delle varie organizzazioni umanitarie che supportate solitamente e fate la vostra donazione attraverso i canali suggeriti da loro.

Cartoline d’auguri

Allo stesso modo, fate estrema attenzione agli auguri che riceverete per Pasqua: dietro una cartolina animata potrebbe nascondersi un virus o un tentativo di phishing. Che si tratti di un messaggio ricevuto su un’app di messaggistica istantanea o un’e-mail poco importa: le cartoline d’auguri digitali possono essere il proverbiale “specchietto per le allodole” realizzato appositamente da scaltri cybercriminali.

La truffa dei meme

Tanto teneri quanto pericolosi, le foto di agnellini, pecorelle e altri cuccioli “pucciosi” possono essere sfruttate da hacker per indurvi a cliccare su link infetti o visitare portali malevoli. Insomma, un altro tentativo di truffa che potrebbe costarvi caro, più di quanto possiate immaginare.

Truffe… in volo

Molti vedono nelle vacanze di Pasqua il miglior periodo dell’anno nel quale partire e “staccare la spina”. Altri, i cybercriminali nello specifico, vedono invece l’ennesima occasione per orchestrare delle truffe online ai danni di chi vorrebbe trovare un biglietto aereo low cost o affittare una casa vacanze. Insomma, se non si fa attenzione, si rischia di trasformare le vacanze di Pasqua in un vero e proprio incubo. Per evitare che ciò accada, sono sufficienti pochi, piccoli, accorgimenti: prenotate sempre attraverso le app ufficiali, affidatevi a servizi conosciuti e diffidate dalle offerte che sembrano troppo belle per essere vere.

Protezione a tutto tondo

Il nostro smartphone custodisce ricordi, dati e informazioni preziosissime su tutto ciò che ci riguarda. Per questo motivo hacker e cybercriminali vari escogitano tentativi di attacco e truffa sempre più articolati, tanto a Pasqua quanto in qualsiasi altro giorno dell’anno. La protezione dello smartphone, e di tutti i dati che contiene, deve essere una delle nostre priorità: grazie ad applicazioni come G DATA Mobile Internet Protection, in promozione fino al 4 aprile con il 50% di sconto, avremo a disposizione una suite di protezione a 360°, composta da strumenti e tecnologie avanzate per la difesa del telefonino e di tutto ciò che è memorizzato al suo interno.

In collaborazione con GData

Contenuti sponsorizzati