schede sim Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Perché non devi ricaricare la SIM in ritardo: cosa si rischia

Se non si hanno credito a sufficienza per pagare l'abbonamento mensile, si può continuare a usare lo smartphone pagando una mora giornaliera. Ecco come funziona

Hai dimenticato di ricaricare il credito della SIM e i soldi non sono sufficienti per rinnovare l’abbonamento mensile? Potresti pagare dei costi extra per la tua dimenticanza. Da oramai qualche mese gli operatori telefonici hanno introdotto una sorta di “multa” per coloro che si dimenticano di ricaricare il proprio smartphone.

Si tratta di un costo supplementare che può risultare fastidioso e che in molti, probabilmente, nemmeno conoscono. Se il giorno in cui bisogna rinnovare l’offerta mensile non si hanno soldi a sufficienza, per continuare a utilizzare l’offerta, Wind, Tim e Vodafone fanno pagare un costo supplementare. Non stiamo parlando di una cifra stratosferica (0,90 o 0,99 euro al giorno a seconda dell’operatorie), ma si tratta di un’informazione di cui si deve essere a conoscenza. Per ovviare a questo problema c’è una soluzione: attivare il servizio di ricarica automatico messo a disposizione da tutti gli operatori.

Costi extra TIM

TIM ha introdotto dei costi supplementari per gli utenti che dimenticano di ricaricare il credito e non hanno soldi a sufficienza per rinnovare l’abbonamento mensile. Se si effettuano chiamate o si naviga su Internet dopo la scadenza dell’abbonamento, si paga un costo extra di 0,90 euro per il primo giorno. Costo che viene ripetuto anche per il giorno seguente. In totale si spendono 1,80 euro per continuare a usare la scheda TIM per due giorni.

Costi extra Vodafone

Vodafone ha introdotto la “mora” agli utenti che non rinnovano l’abbonamento mensile per credito insufficiente da luglio 2019. Il costo da pagare per continuare a chiamare e utilizzare i dati del traffico è di 0,99 euro per il primo giorno e di 0,99 euro per il secondo. Per un totale di 1,98 euro.

Costi extra Wind

Wind ha introdotto il pagamento di una “mora” per coloro che restano senza credito a giugno 2019. Dal 2 dicembre 2019 ci sarà una nuova rimodulazione che aumenterà il prezzo da pagare se si dimentica di ricaricare.

Se il giorno del rinnovo dell’abbonamento mensile si resta senza credito, per continuare a chiamare e navigare su Internet si pagherà 0,99 euro fino alla mezzanotte. Se anche il giorno successivo non verrà effettuata la ricarica, saranno addebitati altri 0,99 euro. Questa volta, però, si potrà utilizzare la scheda SIM per 48 ore. Passati questi tre giorni, la SIM resterà attiva solo in ricezione.

Come prevenire i costi extra degli operatori telefonici

Per non pagare questo costo supplementare è possibile attivare il servizio di ricarica automatica messo a disposizione da tutti gli operatori. Lo si può fare dalla propria area personale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963