disney plus Fonte foto: Ivan Marc / Shutterstock.com
TV PLAY

Perché non si vedono più Disney Channel e Disney Junior su Sky dal 1 maggio

Disney Channel e Disney Junior non fanno più parte del palinsesto di Sky dal 1 maggio. Ecco i motivi della decisione

Dal 1 maggio 2020 Disney Channel e Disney Junior non sono più disponibili sul palinsesto di Sky. Ma non si tratta certo di una sorpresa: erano almeno un paio di mesi che si vociferava dell’abbandono dei due canali dalla programmazione di Sky. Si tratta di un abbandono importante per la piattaforma satellitare che perde due tra i canali più visti da bambini (Disney Junior) e adolescenti (Disney Channel). Per il momento non è previsto nessun altro canale in sostituzione.

Chi prova ad accedere ai due canali trova al loro posto un messaggio che avvisa della chiusura dal primo maggio 2020. Tra pochi giorni verranno definitivamente eliminati dalla numerazione di Sky. Per molti è sembrato un fulmine a ciel sereno, ma in realtà la scelta da parte di Disney è abbastanza logica: con l’arrivo in Italia di Disney+ era innaturale trasmettere gli stessi contenuti anche sul satellitare. In questo modo chi vorrà continuare a vedere film, serie TV e cartoni prodotti dalla Disney dovrà per forza di cose fare l’abbonamento a Disney +.

Disney Channel e Disney Junior: addio a Sky

Un addio doloroso, ma necessario. A staccare la spina a Disney Channel e Disney Junior non è stata Sky, ma Disney. Non c’è stata nessuna discussione sul rinnovo del contratto per la cessione dei diritti TV, semplicemente Disney ha preferito chiudere i due canali presenti sulla piattaforma satellitare. La decisione arriva a seguito del lancio in Italia di Disney +, la piattaforma on demand disponibile per PC, smartphone e smart TV.

Come continuare a vedere i film e cartoni Disney

Una soluzione per continuare a vedere i film e i cartoni della Disney esiste, ma non è economica: sottoscrivere un abbonamento a Disney+. Infatti, la maggior parte dei contenuti trasmessi da Disney Junior e da Disney Channel sono disponibili sulla nuova piattaforma on demand che ha fatto il proprio debutto in Italia il 24 marzo 2020.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963