playstation 5 Fonte foto: Jomic / Shutterstock.com
TECH NEWS

PlayStation 5, prezzo in Italia: ecco quanto potrebbe costare

Secondo un report della Deutche Bank la PS5 potrebbe costare in Italia tra i 449 e i 499 euro. Ma il prezzo potrebbe anche lievitare: ecco il perché

19 Agosto 2019 - Quale sarà il prezzo della PlayStation 5, in uscita per le festività natalizie del 2020? Non lo sa realmente nessuno e, forse, non lo sa neanche Sony. Ma il costo della PS5 è un fattore importantissimo non solo per i videogiocatori, ma anche per la stessa Sony e per tutti coloro che hanno investito in questa azienda.

Tanto è vero che il prezzo dell’ultima PlayStation è oggetto d’analisi persino di un report di Deutche Bank. La banca tedesca, infatti, sa bene che se Sony non azzeccherà il prezzo potrebbe ripetersi quanto successo in occasione del lancio della PS3: vendite a rilento, fino all’aggiustamento del prezzo. E questo, agli investitori, non piacerebbe affatto. L’analisi di Deutche Bank, quindi, è partita dal prezzo delle componenti della PS5, almeno di quelle già conosciute, per stimare un range di prezzo credibile per la PlayStation 5 in Europa. Partendo da questo prezzo, poi, ha stimato anche le vendite di PS5 nei primi due anni di commercializzazione.

Quanto costerà la PS5

Stando all’attuale lista delle componenti della PS5, Deutche Bank ha stimato un costo di produzione compreso tra i 386 e i 477 dollari. Qualora il costo finale di produzione della PS5 dovesse attestarsi su una media tra i due estremi, allora sarebbe credibile un prezzo di vendita entro i 499 dollari.

Quanto costerà la PS5 in Italia

Se 499 dollari sarà il prezzo giusto in USA, bisogna poi vedere se il prezzo finale in UE e in Italia sarà semplicemente di 499 euro o se verrà applicato il cambio. Nel primo caso la PS5 in Italia costerebbe 499 euro, nel secondo, invece, al cambio attuale la PS5 costerebbe circa 449 euro.

Quante PS5 verranno vendute?

Poi Deutche Bank passa a una seconda domanda: quante PS5 riuscirà a vendere Sony? Meno di quanto spererebbe l’azienda, probabilmente, e per due motivi. Il primo è che 499 dollari (sempre che alla fine il prezzo sia questo) è un prezzo ben superiore della soglia psicologica di 399 dollari (prezzo di lancio della PS4). Il secondo è che, nel 2020, la concorrenza sarà parecchio agguerrita e Sony non dovrà più vedersela solo con gli altri produttori di console da gaming (Microsoft in primis) ma anche con il nascente fenomeno del gaming in cloud (leggasi Google Stadia). Secondo Deutche Bank, quindi, entro il 2022 Sony venderà 14 milioni di PS5. La PS4, in due anni, aveva toccato i 14,8 milioni di pezzi venduti.