realme book Fonte foto: Realme / Weibo
SMART EVOLUTION

Realme Book è arrivato: come è fatto e quanto costa

Realme Book è ufficiale. È il primo notebook dell'azienda, e come per gli altri prodotti di Realme vanta un ottimo rapporto qualità prezzo

Al termine di una lunga serie di indiscrezioni, Realme ha fatto il grande passo presentando il primo laptop della sua giovane storia. Il suo nome è Realme Book, ed è arrivato insieme a Realme GT Master Edition, smartphone dall’ottimo rapporto qualità prezzo che era ufficiale da luglio.

Realme Book, come gli altri prodotti dell’azienda nata da Oppo, porta sul mercato un computer portatile sì economico ma non per questo realizzato in modo approssimativo. Anzi: l’hardware è contenuto in un corpo interamente realizzato in metallo, con l’aiuto di macchine a controllo numerico, che nella parte più spessa misura appena 14,9 millimetri e che pesa 1,38 kg. Arriva peraltro in due opzioni cromatiche per i consumatori, colorazioni “reali": Real Blue e Real Grey, con il primo che, almeno a giudicare dalle immagini, è un colore non troppo acceso e dunque potenzialmente in grado di mettere d’accordo molti. Ecco le specifiche di Realme Book ed i dettagli su prezzo e disponibilità.

Realme Book, com’è fatto

Realme Book è provvisto un display IPS da 14 pollici che la Casa definisce “Full Vision" per via dell’elevato rapporto tra superficie totale e superficie attiva, cioè lo schermo: Realme ha ottenuto il 90%. Ha risoluzione 2K (2.160 x 1.440 pixel) ed una luminosità di picco di 400 nit, caratteristiche entrambe non marginali, e pure con un rapporto di forma di 3:2, in grado secondo l’azienda di mostrare più informazioni all’utente rispetto al classico fattore di forma di 16:9. In ultimo, la copertura è affidata ad un vetro Corning Gorilla Glass.

Sulla potenza, Realme Book risponde con due possibili opzioni. Una, più accessibile e pensata per chi al computer non chiede chissà cosa in termini di risorse, con Intel Core i3, l’altra per il pubblico un po’ più esigente con Intel Core i5-1135 G7, un quad core realizzato con processo produttivo a 10 nanometri capace di spingersi fino ad una frequenza di clock di 3,8 GHz. In quanto a memorie, Realme Book può essere configurato con 16 GB di memoria RAM LPDDR4x e con SSD fino a 512 GB. A raffreddare il tutto pensa un sistema a doppia ventola. C’è un lettore di impronte digitali per lo sblocco sicuro.

Fronte connettività, la variante con chip i5 ha un ingresso Thunderbolt 4, uno per il jack audio da 3,5 mm, una USB-A, quindi di tipo tradizionale, una più moderna USB-C e possiede il Wi-Fi 6 di ultima generazione. Fanno di certo comodo a chiunque la coppia di altoparlanti Harman con supporto al protocollo DTS HD e il doppio microfono con sistema di cancellazione dei disturbi che consentono di lavorare o studiare in comodità. Per la batteria da 54 Wh è dichiarata un’autonomia da 11 ore, ma c’è anche la ricarica rapida a 65 watt che in 30 minuti porta la batteria al 50%.

Realme Book punta a semplificare la vita a tutti coloro che possiedono uno smartphone: la funzione PC Connect – che dalle prime informazioni non sembra essere limitata a chi possiede uno smartphone Realme – consente una sincronizzazione semplice tra lo smartphone ed il computer e di sfruttare le applicazioni installate, anche se non è ancora chiaro in che modo. Realme Book integra Windows 10 e sarà certamente aggiornato a Windows 11.

Realme Book, quanto costa

Realme Book per adesso sarà disponibile solamente in Cina ed India. Nel primo mercato servono circa 565 euro per la variante con Core i5 da 8+512 GB, circa 620 per quella da 16+256 GB. Se arrivasse in Europa, tra tasse e balzelli, lo farebbe a prezzi maggiori.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963