Libero
WEARABLE

Recensione TicWatch Pro 5: lo smartwatch Wear OS top per gli utenti Android

A parte qualche piccola sbavatura, il nuovo smartwatcht top di gamma di Mobvoi mantiene le promesse: grande fluidità nell'uso quotidiano, ottima autonomia e qualità costruttiva degna del prezzo di listino

ticwatch pro 5 Fonte foto: Ticwatch / Amazon

TicWatch Pro 5 è il nuovo smartwatch top di gamma della cinese Mobvoi e succede all’apprezzato TicWatch Pro 3 (in Cina il numero 4 porta sfortuna e molte aziende lo saltano). Era uno prodotto molto atteso, per questioni prettamente tecniche: si tratta del primo dispositivo disponibile sul mercato con il sistema operativo Google Wear OS e il chip Qualcomm Snapdragon W5+ Gen 1.

Confermato, rispetto al TicWatch Pro 3, il doppio schermo: un pannello OLED ad alta risoluzione e luminosità sotto e, sopra, un LCD semitrasparente a basso consumo che si attiva solo per dare le informazioni di base, abbassando i consumi generali dell’orologio. Consumi e autonomia, infatti, sono il punto di forza di questo device insieme al sistema operativo e al chip di ultima generazione.

Nuovo, invece, il pulsante principale a corona rotante che si usa per attivare l’interfaccia utente. Sul modello precedente il pulsante non si muoveva.

Ticwatch Pro 5 – Display AMOLED 1,43 pollici – Google Wear OS

Ticwatch Pro 5 – Display AMOLED 1,43 pollici – Google Wear OS

TicWatch Pro 5: scheda tecnica

TicWatch Pro 5 è uno smartwatch con chip Snapdragon 5W+ Gen 1, 2 GB di RAM e 32 GB di spazio di archiviazione. Il doppio schermo è da 1,43 pollici, la cassa è da 48 millimetri in acciaio inossidabile, alluminio serie 7000 e nylon ad alta resistenza rinforzato con con fibra di vetro. Il cinturino, invece, è in silicone e, forse, è un po’ sotto tono rispetto alla qualità del resto del prodotto.

Il display OLED a colori è di tipo always os (ma in realtà spesso a restare acceso è lo schermo a basso consumo), con risoluzione 466×466 pixel. Il display LCD transflective retroilluminato è molto meno evoluto, ma serve per consumare poco ed è quindi, comunque, un ottimo plus di questo orologio. Tutto il display è tra l’altro protetto con un vetro corning gorilla.

Il design complessivo è molto semplice e pulito: TicWatch Pro 5 non è un orologio sgargiante né appariscente, specialmente a schermo spento, ma piuttosto un modello abbastanza elegante pur mantenendo un tocco di sportività a causa del cinturino in silicone. In ogni caso è disponibile un solo colore (nero ossidiana) e un solo cinturino.

Tolta la connessione cellulare, che è assente, per il resto al TicWatch Pro 5 non manca nulla: Bluetooth 5.2, WiFi (a 2,4 GHz), tracciamento satellitare (GPS, Beidou, Glonass, Galileo, QZSS) e chip NFC per i pagamenti contactless (tramite Google Wallet).

L’orologio ha speaker e microfono, e numerosi sensori: accelerometro, giroscopio, sensore di frequenza cardiaca HD PPG, sensore SpO2, sensore di temperatura cutanea, sensore off-body a bassa latenza (per capire quando l’utente toglie l’rologio), barometro, bussola. Infine, TicWatch Pro 5 può misurare anche l’altitudine del luogo in cui ci troviamo, se il GPS è attivo.

Il dispositivo arriva all’utente con Google Wear OS 3.0 preinstallato ed è subito possibile aggiornarlo a Wear OS 3.5, mentre ancora non è noto quando sarà disponibile l’update a Wear OS 4.0. Da notare che, purtroppo, l’interfaccia utente non è tradotta benissimo in italiano, ma anche il fatto che al momento lo smartwatch non ha Google Assistant.

TicWathc Pro 5: come va tutti i giorni

La misurazione del battico cardiaco è precisa, ma un po’ lenta. Di contro, con un solo tocco, l’orologio riesce a fornire una sorta di istantanea della salute dell’utente: attendendo 90 secondi mostra la frequenza cardiaca, la percentuale di ossigeno nel sangue, la frequenza respiratoria, il livello di stress e una stima della salute cardiaca.

Estremamente interessante è la funzione che permette di rilevare la fibrillazione atriale, un’irregolarità del battito cardiaco che potrebbe essere uno dei campanelli d’allarme per diagnosticare malattie cardiache abbastanza gravi. Naturalmente, però, TicWatch Pro 5 non è un dispositivo medico e le sue misurazioni non possono sostituire la diagnosi di un medico professionista.

Decine le attività sportive monitorabili dallo smartwatch, il che è ormai abbastanza comune in questo genere di dispositivi. La cosa molto comoda è che, durante l’allenamento, sotto lo schermo LCD che mostra i parametri principali della sessione si accende una luce colorata, che ci dice in quale fascia cardio ci stiamo allenando:

  • gialla – aereobica
  • rosso – anaerobica
  • viola – sforzo eccessivo

Molto comoda e intuitiva anche l’interfaccia utente di Wear OS: con il pulsante a corona è possibile richiamare l’elenco delle app e navigare in alto e uin basso, tramite la rotazione, mentre il pulsante aggiuntivo ci mostra le app recenti.

Con le gesture, dallo schermo touch, è possibile navigare tra i quadranti (che sono personalizzabili) con uno swipe a destra o sinistra, le impostazioni con uno swipe dall’alto verso il basso e le notifiche provenienti dal cellulare con uno swipe bal basso verso l’alto.

Ticwatch Pro 5 – Display AMOLED 1,43 pollici – Google Wear OS

Ticwatch Pro 5 – Display AMOLED 1,43 pollici – Google Wear OS

Molto comoda e intuitiva anche l’interfacia per rispondere alle chiamate telefoniche, che rende questo smartwatch molto comodo da usare anche quando abbiamo il telefono in tasca e le mani impegnate.

Per rispondere ai messaggi, invece, c’è una piccola tastiera o la possibilità di dettare un messaggio vocale e farlo convertire (con risultati non sempre eccellenti, a dire il vero) in un testo. Le stesse opzioni di scrittura valgono anche per tutte le app di email e messaggistica disponibili per il sistema operativo Google Wear OS, ad esempio WhatsApp.

L’accoppiata tra Wear OS e Snapdragon W5+ Gen 1 sembra vincente: la navigazione e l’uso mostrano una altissima fluidità, nessun impuntamento e non ci sono bug macroscopici che inficiano l’esperienza d’uso dell’utente.

L’app Mobvoi Health è molto comoda e ben fatta (a parte le solite traduzioni poco accurate) e permette di accedere in modo semplice e veloce a tutti i dati raccolti sui parametri vitali e sulle attività sportive, compresi i percorsi rilevati dal GPS. Purtroppo, però, i dati visibili nell’app proprietaria non corrispondono sempre a quelli mostrati da Google Fit, nonostante la possibilità di collegare i due account.

Eccellente l’autonomia: grazie ad una batteria da ben 628 mAh e all’efficienza dello Snapdragon W5+ Gen 1, e grazie anche al doppio schermo che permette all’orologio di mostrare molte informazioni (selezionabili dall’utente) senza accandere il pannello OLED, si va da un minimo di un paio di giorni completi a 4-5 giorni di autonomia. A questa buona autonomia si aggiunge anche una ricarica estremamente veloce, da 0 a 65% in mezz’ora, che è un plus da non sottovalutare.

TicWatch Pro 5: conclusioni

In conclusione possiamo dire che TicWathc Pro 5 è, molto probabilmente, lo smartwatch con Google Wear OS più completo oggi disponibile sul mercato. Compete in modo diretto con Google Pixel Watch e Samsung Galaxy Watch5 Pro. Il primo in Italia non è disponibile, quindi è inutile ogni paragone diretto, ma il secondo sì.

TicWatch Pro 5 ha un prezzo di listino di 359,99 euro, contro i 499 euro di Samsung Galaxy Watch5. Chi ha già uno smartphone Samsung avrà certamente un’esperienza migliore comprando il Galaxy Watch5, ma tutti gli altri probabilmente non noteranno alcun vantaggio nel fare una scelta simile.

Per l’utente Android medio, che cerca un orologio smart con Wear OS di fascia alta, può senza dubbio prendere in considerazione TicWatch Pro 5. Lo stesso non vale, invece, per chi fa sport a livello agonistico o semi agonistico: per questa categoria di utenti ci sono prodotti specifici (ad esempio quelli di Garmin o di Polar), dotati di sensori molto più precisi e di interfacce utente molto più scarne e semplici.

Ticwatch Pro 5 – Display AMOLED 1,43 pollici – Google Wear OS

Ticwatch Pro 5 – Display AMOLED 1,43 pollici – Google Wear OS

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.