redmi 10 Fonte foto: Redmi
ANDROID

Redmi 10 ufficiale: è il low cost per tutti

Redmi 10 è il nuovo smartphone entry level dell'azienda nata da Xiaomi, ed è ufficiale: ecco caratteristiche, disponibilità, prezzo.

La formula con cui Redmi si è imposta tra le migliori opzioni di alcuni segmenti del mercato smartphone è semplice da spiegare, ma difficile da mettere in pratica: offrire smartphone validi dal punto di vista tecnico e funzionale ad un prezzo più che concorrenziale. In altre parole, gli smartphone di Redmi hanno generalmente un gran rapporto qualità prezzo, che altri prodotti di altri concorrenti non riescono a raggiungere.

Il nuovissimo Redmi 10, appena ufficializzato, non fa che ribadire il concetto una volta di più. L’azienda promette di “elevare gli standard del segmento entry level rendendo disponibili a tutti funzionalità avanzate e prestazioni elevate". E infatti tra le caratteristiche di Redmi 10 ce ne sono alcune notevoli per il segmento: una fotocamera principale da 50 megapixel ad esempio, oppure il display da 6,5 pollici con risoluzione Full HD+ e frequenza di aggiornamento a 90 Hz, il tutto “condito" da un’estetica che strizza l’occhio agli smartphone di fascia superiore e da un prezzo – ma lo vedremo poi – che nonostante per il mercato europeo non sia ancora noto si preannuncia molto interessante, come al solito.

Redmi 10, caratteristiche tecniche

Redmi 10 ha un display di tipo LCD IPS da 6,5 pollici con risoluzione Full HD+ (1.080 x 2.400 pixel) e frequenza di aggiornamento variabile su tre livelli: 45, 60 e 90 Hz. Così il sistema stabilisce per ogni frangente di utilizzo qual è la frequenza più adatta per massimizzare l’esperienza utente senza consumare inutilmente energia. Al centro del pannello c’è un foro che contiene la fotocamera per i selfie da 8 megapixel.

A controllare le operazioni c’è l’Helio G88 di MediaTek, chip di recente introduzione che debutta proprio con Redmi 10: si tratta di un octa core da 2 GHz di frequenza massima con GPU Mali-G52 MC2, con un modem 4G LTE dual SIM con Wi-Fi ac (dual band), Bluetooth 5.0, Beidou, Galileo, Glonass, GPS, accompagnato da massimo 6 GB di memoria RAM di tipo LPDDR4x e fino a 128 GB di spazio di archiviazione, espandibile grazie al supporto alle schede microSD.

Al posteriore, Redmi 10 presenta una configurazione a quattro fotocamere. Come anticipato in apertura la principale, la grandangolare, è da 50 megapixel, poi c’è una ultra grandangolare da 8 megapixel, mentre i restanti due sensori sono da 2 MP ciascuno: uno capace di catturare delle macro e l’altro dedicato alla rilevazione della profondità di campo, prassi che secondo i produttori serve ad offrire delle fotografie con un effetto ritratto migliore, quindi con lo sfondo sfocato (effetto Bokeh).

Redmi 10 ha l’ingresso per il jack da 3,5 mm, un sensore di impronte digitali laterale per lo sblocco sicuro, un emettitore a infrarossi e due altoparlanti di sistema stereo. C’è una batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida a 18 watt (in confezione è incluso un caricabatterie da 22,5 watt) e la ricarica inversa a 9 watt. L’interfaccia utente è la MIUI 12.5 su base Android 11. Misura 161,95 x 75,53 x 8,92 mm e pesa 181 grammi.

Redmi 10, disponibilità e prezzo

Redmi 10 è stato annunciato in tre colorazioni: Carbon Grey, Pebble White e Sea Blue. Sarà disponibile all’acquisto dal 20 agosto per il momento solo in Malesia, dove costerà l’equivalente di 130 euro per la variante da 4+64 GB e di 150 euro per quella da 6+128 GB.

Immaginiamo che nelle prossime settimane la commercializzazione possa essere estesa all’Europa, ma non ci sono da aspettarsi i prezzi malesi: tra tasse e balzelli vari Redmi 10 costerà qualche euro in più, pur restando un low cost alla portata di tutti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963