Libero
ANDROID

Samsung cambia di nuovo idea sui chip

Samsung cambia idea e potrebbe tornare a proporre chip Exynos per i suoi top di gamma Galaxy S in alcuni mercati, anche se i fan del marchio non apprezzano questa scelta

samsung-chip-galaxy-s Fonte foto: Samsung

Nuovo cambio di strategia in arrivo per Samsung che potrebbe tornare a utilizzare i chip Exynos per i suoi smartphone top di gamma della serie Galaxy S. Nonostante il successo dei Galaxy S23, in buona parte dovuto al chip Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 in grado di abbinare potenza ed efficienza, Samsung potrebbe fare scelte differenti nel prossimo futuro. A essere interessati da questo cambio di strategia saranno, secondo le indiscrezioni, i nuovi Galaxy S24 oltre al Galaxy S23 FE, smartphone atteso al debutto già nel corso dei prossimi mesi.

Samsung tornerà a utilizzare i chip Exynos sui Galaxy S

L’indiscrezione è stata lanciata da una fonte del magazine Pocket-lint. Secondo tale fonte, Samsung tornerà ad adottare una strategia del doppio chip, già utilizzata in passato per i suoi smartphone top di gamma. In alcuni mercati, quindi, gli smartphone Galaxy S utilizzeranno chip Exynos (progettati e prodotti direttamente da Samsung) mentre in altri continueranno a proporre chip Qualcomm Snapdragon, come fatto dai Galaxy S23.

Storicamente Samsung ha usato i chip Exynos in Asia ed Europa, e i Qualcomm Snapdragon in USA. Poi, con il Galaxy S23, ha interrotto  questa tradizione portando su tutti i mercati solo modelli con Snapdragon 8 Gen 2. Cosa che, è impossibile negarlo, ha fatto contenti tutti i fan del marchio.

La nuova strategia (che in realtà è un ritorno al passato) diventerà effettiva già dai prossimi mesi, almeno stando alla fonte. Il nuovo Galaxy S23 FE, infatti, arriverà sul mercato in due varianti, una con chip Exynos 2200 e una con Snapdragon 8 Gen 1 (si tratta dei chip utilizzati dai Galaxy S22 dello scorso anno).

Lo smartphone dovrebbe debuttare nel corso del quarto trimestre del 2023 diventando il nuovo riferimento per la fascia medio-alta del mercato e posizionandosi a metà tra Galaxy A54 e Galaxy S23. I nuovi Galaxy Flip 5 e Fold 5, in arrivo questa settimana, continueranno ad utilizzare chip Snapdragon e, in particolare, l’ottimo Snapdragon 8 Gen 2 “For Galaxy” già utilizzato dai Galaxy S23.

Cambio di strategia anche per i Samsung Galaxy S24

Anche per i nuovi Samsung Galaxy S24 potrebbe esserci la soluzione del chip differenziato in base al mercato di commercializzazione. Oltre allo Snapdragon 8 Gen 3, che Qualcomm presenterà nei prossimi mesi, Samsung potrebbe utilizzare un nuovo chip Exynos (il nome dovrebbe essere Exynos 2400) con 10 Core e processo produttivo a 4 nm.

Come già avvenuto in passato, in Europa potrebbe arrivare la versione Exynos dei nuovi Galaxy S24. Si tratta di un elemento che potrebbe ridurre l’appetibilità dei nuovi top di gamma di Samsung, soprattutto tra gli appassionati. Negli anni scorsi, infatti, i chip Exynos si sono dimostrati più lenti e con consumi e produzione di calore superiori rispetto ai chip Snapdragon di fascia alta.

L’ottimo lavoro svolto da Qualcomm con lo Snapdragon 8 Gen 2, inoltre, ha rafforzato l’immagine del brand Snapdragon, sempre più riferimento del settore degli smartphone Android. Samsung dovrà lavorare molto bene per realizzare un nuovo chip Exynos in grado di convincere gli utenti, garantendo prestazioni al top e tanta efficienza.