Libero
samsung galaxy a53 Fonte foto: Gabo_Arts / Shutterstock
ANDROID

Samsung farà un Galaxy senza tasti? Come stanno le cose

L'approdo sul mercato del misterioso smartphone non dovrebbe avvenire prima del 2025 e non si tratterebbe di un Galaxy S23, né di Galaxy Z Fold5 o Flip5.

Samsung potrebbe rimuovere tutti i pulsanti fisici, il tasto di accensione e il bilanciere del volume, dai suoi futuri telefoni di punta. Questo cambiamento potrebbe avvenire tra qualche anno, ma certamente non lo vedremo sulla prossima gamma Galaxy S23. La notizia è, in realtà, una indiscrezione pubblicata su Twitter da un leaker.

Indiscrezione che ha delle basi di verità, certamente, ma anche forti limiti da prendere in considerazione. Ecco tutto quello che sappiamo su un eventuale telefono senza tasti di Samsung e su quando potrebbe arrivare.

Galaxy senza tasti: cosa sappiamo

Il rumor scovato su Twitter proviene dal leaker @OreXda e racconta che il colosso sudcoreano starebbe pianificando il lancio di dispositivo interamente privo di tasti. L’approdo sul mercato del misterioso smartphone, inoltre, dovrebbe avvenire non prima del 2025 e, quindi, non si tratterà di un modello della gamma Galaxy S23, né dei Galaxy Z Fold5/Flip5 previsti per il prossimo anno.

Questo sta a significare che il Samsung Galaxy S25, il cui debutto si attende tra due anni, potrebbe essere il primo telefono completamente privo di pulsanti fisici. Purtroppo, stando a quanto twittato da @OreXda, il Galaxy S25 senza pulsanti potrebbe essere destinato solo al mercato interno e a KT Corporation, ossia il secondo operatore telefonico più grande della Corea del Sud.

Galaxy senza tasti: sarà vero?

Come sempre e come per ogni indiscrezione, anche in questo caso la previsione di un Samsung Galaxy del tutto privo di tasti va presa con molta cautela. Innanzitutto per la difficoltà tecnica di realizzare un dispositivo del genere, che sia anche comodo da usare per gli utenti.

Poi perché non è la prima volta che si parla di un Galaxy S senza tasti: se ne parlava già ai tempi del Galaxy Note 10, presentato nell’agosto 2019.

Queste indiscrezioni e fughe di notizie, in realtà, derivano tutte da due principali motivi: il primo è che Samsung è costantemente alla ricerca di nuove soluzioni di design per rendere i suoi smartphone di alta gamma costantemente "un gradino sopra" tutti i concorrenti; il secondo (che deriva dal primo) è che, effettivamente, Samsung ha più volte depositato brevetti in cui si mostrano smartphone senza tasti.

Tutavia, quando si parla di brevetti, bisogna sempre ricordarsi che spesso le grandi aziende depositano una richiesta di brevetto solo per evitare che altre aziende concorrenti sviluppino quella tecnologia. Se Samsung ha brevettato un telefono senza tasti, quindi, forse è affinché Xiaomi, Oppo, Motorola, Huawei, Apple o un altro concorrente ne porti uno sul mercato.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963