Una sonda UFO è passata vicino alla Terra per monitorarci Fonte foto: iStock
SCIENZA

Una sonda UFO sulla Terra, parla un professore di Harvard

Un asteroide passato vicino alla terra nel 2017 potrebbe essere stato una sonda UFO

E se gli alieni avessero lanciato sulla Terra dei sensori e ci stessero controllando a distanza? Potrebbero essere degli elementi utili a rilevare l’abitabilità del nostro pianeta. A presentare questa particolare teoria è un professore dell’Università statunitense di Harvard. Si tratta dell’astronomo Avi Loeb, che con un rapporto pubblicato su Scientific American, ha spiegato questa sua teoria secondo la quale gli alieni ci starebbero monitorando. L’idea di Loeb spiegherebbe determinati avvistamenti di fenomeni aerei considerati inspiegabili (indicati con l’acronimo UFO). Si tratta di extra-terrestri che ci seguono e raccolgono informazioni?

L’asteroide Oumuamua

Un’antica civiltà aliena potrebbe aver disseminato sulla Terra sensori che forniscono una lettura su com’è il nostro pianeta e se risulta essere l’unica zona abitabile nel sistema solare. In questa teoria, Loeb ha inquadrato il passaggio dell’asteroide Oumuamua vicino alla terra nel 2017. “Se alcuni UFO si rivelano essere tecnologia extra-terrestre, potrebbero aver fatto cadere sensori su cui sintonizzarsi con uno strumento alternativo" ha dichiarato il professore. “E se Oumuamua fosse il mezzo utilizzato dagli alieni per lanciare questi sensori?" si è interrogato. Sebbene non sia stato rilevato alcun segnale radio proveniente dall’asteroide in questione, gli scienziati non hanno totalmente escluso questa particolare teoria. L’asteroide aveva attirato l’attenzione per la sua forma inusuale, stretta e allungata. Secondo alcuni studi pubblicati sul Journal of Geophysical Research: Planets, poteva trattarsi del resto di un pianeta proveniente da un altro sistema solare.

La necessità di ulteriori ricerche

L’astronomo ha evidenziato la necessità di una maggiore ricerca nelle zone in cui sono stati segnalati i vari UFO, affermando che le analisi e le conseguenti conclusioni dovrebbero essere trasparenti e accessibili a tutti. In questo modo si potrebbe avere chiarezza su questi fenomeni inspiegabili. A oggi, le ricerche in questo campo non sono sufficienti, nonostante ciò Loeb pensa che Oumuamua, considerata una sonda aliena, sia un indizio solido su cui basare la sua teoria. Stando alle dichiarazioni del Pentagono, alcuni fenomeni aerei non identificati sono reali ma la loro natura risulta per il momento resta ancora sconosciuta. Queste informazioni non sono sufficienti secondo il professore, che chiede un maggiore coinvolgimento di esperti per fare chiarezza sulla questione.

Domenico Elia Defrancesco

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963