GUIDE ALL’ ACQUISTO

Sostituire un Mac con iPad Pro: perché sì e perché no

Il recente iPad Pro 2021 è costruito intorno al processore M1 di Apple, lo stesso usato per i Mac, ma potrebbe non bastare per rimpiazzare il computer

 Luca Viscardi
 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Quanto Apple ha presentato il nuovo iPad Pro 2021, poco prima dell’estate, molti hanno urlato al miracolo per la scelta di usare il potentissimo processore M1, lo stesso utilizzato per la costruzione dei più recenti computer Mac.

La potenza a disposizione degli utenti del tablet di Apple è cresciuta in modo esponenziale, così come la capacità di elaborare calcoli complessi, pur contenendo i consumi al di sotto dei livelli di guardia, con l’effetto di garantire una durata della batteria per un’intera giornata di lavoro.

Contestualmente, Apple ha continuato a sviluppare il sistema operativo iPadOS, la versione del suo software ottimizzata per l’uso sui tablet, con l’obiettivo di sfruttare meglio tutto lo spazio disponibile.

Il nuovo iPad Pro 2021Fonte foto: MisterGadget.Tech

Perché scegliere un iPad Pro

Sono molte le ragioni per cui alcuni utenti potrebbero avere una spiccata preferenza per iPad Pro rispetto ad un computer Mac, la prima è sicuramente quella della qualità del suo schermo. iPad Pro 2021, infatti, oltre al processore M1, ha introdotto anche l’uso di un display miniLED, un pannello di qualità elevatissima, con una luminosità senza precedenti.

Per il consumo di contenuti multimediali, ma anche per l’elaborazione di foto e video, iPad Pro è diventato uno strumento completo, capace di svolgere compiti fino a qualche tempo fa inimmaginabili.

Per avere una prova di ciò che stiamo dicendo basta editare e montare un video con l’applicazione Lumafusion: l’applicazione di effetti e il render finale del video elaborato richiedono tempi rapidissimi e le funzioni a disposizione di chi lavora sono molto simili a quelle che si trovano su un computer.

L’infinita disponibilità di applicazioni di ogni genere potrebbe essere un’altra ottima ragione per scegliere di utilizzare un iPad Pro al posto di un computer Mac. Senza contare che molte di queste applicazioni si possono utilizzare con Apple Pencil, integrando uno strumento professionale strepitoso, che non funziona con il computer.

Altro dettaglio davvero impressionante è quello della durata della batteria, che può funzionare per un’intera giornata di lavoro, anche quando si chiede ad iPad Pro di assolvere a più funzioni contemporaneamente.

Non ultima, ma particolarmente importante, è la capacità di iPad Pro di collegarsi alla rete internet attraverso una SIM, senza la necessità di usare il wifi. Nonostante le molteplici versioni e le molte generazioni realizzate, i computer Mac sono ancora esclusi da questa possibilità.

Segnaliamo infine una particolarità a cui a volte non si pensa ma che rappresenta un vantaggio enorme per iPad, il touchscreen: Apple non ha mai voluto costruire il computer con uno schermo che reagisse al tatto, non è facile capire i motivi, ma probabilmente il principale risiede proprio nella differenziazione tra computer e tablet. Poter usare il touchscreen, in moltissime situazioni rende il lavoro più semplice, immediato ed istintivo.

Perché scegliere un computer Mac

Nonostante i numerosi ed innegabili pregi del nuovo iPad Pro, rimangono ancora molte ragioni per scegliere Mac, sfruttando tutta la potenza del sistema operativo macOS per il proprio lavoro: la prima e principale rimane secondo noi la flessibilità dell’utilizzo, aspetto che è migliorato su iPad ma non è ancora a livello di un computer.

Basti pensare alla possibilità di fare drag and drop con i files: sembra una banalità, ma questo è un tipo di azione che ancora non è possibile con gli iPad di Apple e nell’uso di tutti i giorni può fare la differenza.

C’è anche un tema relativo alla compatibilità delle periferiche, che vede oggi i computer offrire una flessibilità molto più elevata rispetto a quella di un tablet.

La tastiera è un altro dettaglio che oggi vede i computer Mac ancora un passo avanti rispetto ad un tablet iPad Pro, nonostante la più recente cover con tastiera abbia migliorato di molto la proposta di Apple in questo ambito. In ogni caso, digitare lunghi testi su un Mac risulta molto più comodo e più confortevole.

Come ultimo particolare aggiungiamo quello della possibilità di infinite regolazioni dell’inclinazione dello schermo che ancora oggi risulta essere uno dei vantaggi più evidenti dell’uso di un laptop rispetto ad altri dispositivi elettronici.

Dal nostro punto di vista iPad Pro con il nuovo processore M1 di Apple, può sostituire un computer Mac in moltissime situazioni, ma non tutte. Per arrivare a quel passo servono alcune modifiche del sistema operativo che lo rendano più flessibile e meno chiuso al mondo esterno.

C’è però una certezza: qualunque sia la scelta tra un iPad Pro 2021 e un computer Apple di ultimissima generazione con lo stesso processore M1, l’efficienza e la potenza nello svolgere il proprio lavoro saranno sempre garantiti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963