Libero
SMART EVOLUTIONPROMO

Stampa 3D e titanio: l’innovazione di Hypertech nel cycling

Hypertech è la startup che si distingue nel mondo del cycling grazie a tecniche di produzione innovative e materiali di alto livello

Stampa 3D e titanio: l’innovazione di Hypertech nel cycling Fonte foto: Hypertech

Innovazione, alta preparazione e tecnologie all’avanguardia: la startup Hypertech si conferma una scommessa vinta e una fra le aziende più innovative nel settore del cycling. La sua sfida? Applicare la capacità produttiva e il sapere tecnologico di Permedica, impresa da cui nasce, ad un altro comparto.

Titanio e innovazione: il successo di Hypertech nel cycling

Oggi questa azienda produce non solo componenti in titanio Made in Italy e con altissimi standard qualitativi, ma punta su tecniche di produzione eccezionali come la stampa laser 3D, le lavorazioni CNC e la forgiatura. Tutto grazie alla competenza dei suoi creatori, ma anche alle conoscenze e all’esperienza ereditati da Permedica che da sempre si occupa di realizzare prodotti per artroplastica di anca, ginocchio e spalla.

Il team giovane e appassionato di Hypertech ha dato vita a un sogno, introducendo soluzioni all’avanguardia nel mondo delle bici. Le leghe di titanio e, soprattutto, le tecnologie di stampa 3D utilizzate permettono di realizzare componenti con proprietà meccaniche e di performance comparabili a quelle dei prodotti forgiati consentendo, allo stesso tempo, una maggiore personalizzazione nel design. Il primo grande successo dell’azienda è stata la realizzazione di set di congiunzioni ed altre componenti in titanio nata dalla collaborazione con l’azienda Colnago per la produzione del modello C68 Road Ti .

Il titanio utilizzato dall’azienda è il risultato di anni di ricerche e test sul campo. Si tratta della lega Ti6Al4V ottenuta dall’unione del Titanio ad Alluminio e Vanadio. Le sue caratteristiche sono elasticità e resistenza alle sollecitazioni, accompagnate da un alto carico di rottura, elevata resistenza alla corrosione e basso peso.

Le tecniche di produzione che guardano al futuro

Dietro l’affermazione di Hypertech ci sono senza dubbio tecnologie all’avanguardia e futuristiche, capaci di cambiare un intero settore. Prima fra tutte la stampa 3D, un metodo di lavorazione moderno che garantisce ampia libertà d’azione.

L’azienda sfrutta in particolare la tecnica “Selective Laser Melting”. Gli oggetti tridimensionali vengono creati, in accordo a specifiche definite, partendo da polveri di lega di titanio che vengono fuse, uno strato dopo l’altro, utilizzando uno speciale laser in un ambiente ermeticamente saturo di gas inerte. I vantaggi sono numerosi: il processo è molto preciso, veloce (prototipazione e realizzazione del prodotto possono avvenire in tempi record) e consente la realizzazione di particolari dalle forme geometriche più complesse e design più spinto. Le macchine scelte da Hypertech sono inoltre di altissimo livello qualitativo e lavorano utilizzando contemporaneamente quattro laser.

Eccezionali anche i risultati ottenuti con le lavorazioni CNC (Computerized Numerical Control machining): tecniche meccaniche di precisione che vengono supportate da procedure computerizzate. Nel dettaglio, la fresatura e la tornitura si possono effettuare attraverso il controllo numerico computerizzato, garantendo un altissimo livello di precisione, un valore aggiunto per chi desidera componenti sportivi di qualità impeccabile e con elevata accuratezza dimensionale, studiati in ogni minimo dettaglio.

Infine non manca la forgiatura, una tecnica tradizionale, ma efficace e riconosciuta per le proprietà meccaniche conferite alle parti prodotte. Il know how di Hypertech consente di utilizzare questa tecnologia al meglio per realizzare i componenti. Nel corso della lavorazione il materiale raggiunge temperature elevate, aumentando così la resistenza meccanica del metallo e del prodotto. Il risultato sarà una garanzia di durabilità e tenuta in ogni condizione.