Libero
SMART EVOLUTION

Attenti al decoder: che succede a dicembre

Ancora novità per i telespettatori italiani: questa volta tocca agli utenti della piattaforma Tivùsat, che dal 21 dicembre metterà KO tutti i decoder non certificati

A partire dal 21 dicembre diverse centinaia di migliaia di italiani potrebbero avere grossi problemi a guardare la TV: si tratta degli utenti di Tivùsat, la piattaforma che veicola, tramite segnale satellitare, gli stessi canali del Digitale Terrestre. Tivù Srl, l’azienda partecipata da Rai, Mediaset, Telecom Italia, Associazione Tv Locali e Aeranti-Corallo che gestisce la piattaforma, ha infatti annunciato che dal 21 di questo mese verranno bloccate tutte le smartcard che stanno funzionando su un decoder non certificato.

Gli utenti del servizio, sui forum specializzati, si stanno interrogando su quali siano questi decoder non certificati. Segno che la situazione è tutt’altro che chiara e che, potenzialmente, chiunque abbia un impianto Tivùsat a casa potrebbe trovarsi, da un giorno all’altro, senza la possibilità di guardare la TV. Molti utenti, inoltre, si stanno interrogando su una questione di fondo: se vedere Tivùsat è gratis, perché bisogna solo comprare una volta la scheda e il decoder (o la CAM da inserire nella Smart TV), per quale motivo l’azienda ha deciso di punto in bianco di mandare KO decine di decoder che oggi funzionano benissimo?

Tivùsat: la comunicazione ufficiale

Partiamo dall’unica cosa certa, cioè la comunicazione ufficiale di Tivùsat sulla disattivazione delle smart card a partire dal 21 dicembre: "Siamo venuti a conoscenza del fatto che esistono soggetti che vendono, soprattutto su siti web, device non certificati tivùsat dichiarati compatibili: in realtà si tratta di device contraffatti spesso venduti con la smartcard tivùsat di dubbia provenienza […] a partire dal prossimo 21 dicembre e nel corso di tutto il 2023 i nostri sistemi tecnici di sicurezza non consentiranno più il funzionamento della smartcard tivùsat abbinata a decoder non certificati tivùsat".

In molti si stanno chiedendo quale sia il senso di questa mossa da parte di Tivùsat. Domanda lecita, perché la piattaforma trasmette contenuti gratuiti, senza alcun abbonamento. Chi usa un decoder non certificato è un pirata?

Quali sono i decoder certificati Tivùsat

La questione decoder "compatibile" e/o "certificato" non è così semplice, perché quasi mai è l’utente Tivùsat a scegliere quale decoder installare. Nel 99% dei casi, infatti, l’impianto Tivùsat richiede l’intervento di un tecnico antennista che, solitamente, consiglia (a volte impone direttamente) un preciso modello di decoder.

Lo fa perché conosce il prodotto, conosce il servizio assistenza, sa a chi rivolgersi e come in caso di problemi e, se è in buona fede, sa anche che sta vendendo al cliente un buon prodotto. Ma non è affatto detto che tale decoder sia tra quelli certificati, perché fino ad oggi non serviva che il decoder lo fosse per vedere correttamente Tivùsat.

Il tecnico, in pratica, potrebbe aver istallato al cliente un decoder non certificato, perfettamente funzionante, di ottima qualità e in buonissima fede e, adesso, trovarsi nella condizione di dover dire al cliente che se Tivùsat non funziona è per colpa di quell’ottimo decoder.

Al momento, dal sito ufficiale Tivùsat, risultano 27 decoder certificati in vendita e una sessantina di modelli fuori produzione. Con questi decoder, almeno in teoria, gli utenti non dovrebbero avere problemi dopo il 21 dicembre.

Ecco l’elenco dei decoder certificati Tivùsat in vendita:

  • DIGIQUEST 4K HBBTV Q90
  • DIGIQUEST Ti9
  • DIGIQUEST Classic Q10
  • TELE System TS9018HEVC tivùsat
  • Humax Tivumax LT (HD-3801S2)
  • Humax Tivumax LT (HD-3601S2)
  • DIGIQUEST Classic Q30
  • i-ZAP TVS 495
  • HITACHI H-S2000
  • THOMSON THS807
  • Sedea STI-1200HD
  • WWIO UNICO
  • WWIO UNICO PRO BLACK
  • XORO HRS 8830
  • XORO HRS 8830 COMFORT
  • XORO HRS 8830 White
  • METRONIC Orion 1.0
  • ADB i-CAN S490
  • MAJESTIC SAT 330
  • MAJESTIC SAT 440
  • WWIO UNICO PRO GRAY
  • Auriga DIPROGRESS DPS102TV
  • TELEFUNKEN TFK S2000
  • STRONG SRT 7807
  • MAJESTIC DEC 265 SAT
  • MAJESTIC SAT 270
  • Fuba ODE718HEVC tivùsat

Ecco l’elenco dei decoder certificati, ma fuori produzione:

  • THOMSON 4K ULTRA HD THS840
  • STRONG 4K ULTRA HD SRT 7840
  • OPENTEL 4K ULTRA HD 4000 TVS
  • DIGIQUEST Classic Q20
  • DIGIQUEST Classic Q20 White
  • HUMAX Tivùmax Recorder HDR-1001S
  • ADB i-CAN 4000S
  • ADB i-CAN 1850S
  • HUMAX TivùMax Pro 2016 HD-6800S
  • SAGEMCOM tivùsat DSI83 HD
  • ADB i-CAN 3900S
  • DIGIQUEST tivùsat 6996 PVR
  • DIGIQUEST tivùsat HD
  • FUBA ODE715 HEVC tivùsat
  • FUBA ODE716 HEVC tivùsat
  • FUBA ODE712 HD tivùsat
  • FUBA ODE713 HD tivùsat
  • HUMAX TivùMax HD 2016 HD-6600S
  • HUMAX TivùMax Easy 2016 HD-6400S
  • HUMAX HD-5400S tivùsat
  • HUMAX HD-5600S tivùsat
  • HUMAX TivùMax Pro
  • IDdigital HD 1 tivùsat
  • TELE SYSTEM TS9015 HEVC tivùsat
  • TELE SYSTEM TS9016 HEVC tivùsat
  • TELE SYSTEM TS9010 HD tivù
  • TELE SYSTEM TS9011HD
  • TOPFIELD SBX-3300HD
  • TOPFIELD SBX-3500HD
  • METRONIC Andromeda 3.1 HEVC tivùsat
  • METRONIC Flexy-HD V2 tivùsat
  • METRONIC Flexy-HD
  • ADB i-CAN 2850ST COMBO HD
  • ZODIAC ZDT-9011 Mhp HD tivu
  • TELE SYSTEM TS9020HD tivùsat
  • Auriga DIPROGRESS DPS101TV
  • ADB I-CAN 1110 SH
  • ADB I-CAN 1110 SV
  • COBRA Mod. Tigre
  • COBRA Mod. Leone
  • DIGIQUEST tivùsat
  • ENGEL RC3400i
  • FUBA ODE 710 tivù
  • FUBA ODE 711 tivù
  • FUBA ODE711 TIVÙ/01
  • HUMAX Combo 9000
  • IDdigital SD 1
  • IRRADIO DSR 2010 MHP tivù
  • IRRADIO DSR 2011TVSAT
  • METRONIC Flexy-sat
  • SAGEMCOM DS72 tivùsat
  • SAGEMCOM DS73 tivùsat
  • SAGEMCOM DS74 tivùsat
  • SETONE TX 5100
  • TELE SYSTEM TS 9000 tivù
  • TELE SYSTEM TS 9001 TIVÙ
  • TOPFIELD SBX-3100
  • UNITED tivù 1000
  • XDOME DS-510M tivùsat
  • WINBOX DS4000 tivù
  • ZODIAC ZDT 8500 MHP tivù

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963