Libero
Trovato un meteorite di quasi 8 kg Fonte foto: Maria Valdes
SCIENZA

Trovati resti "incredibilmente preziosi": la scoperta straordinaria

Gli scienziati hanno condotto una difficile missione in Antartide, che ha dato risultati sorprendenti: hanno scoperto qualcosa di raro e davvero prezioso.

L’Antartide è una delle terre più inospitali al mondo, ma è anche uno scrigno di tesori preziosissimi ancora tutti da scoprire: un team di ricerca internazionale è partito a caccia di comete, tornando a casa con reperti davvero incredibili. Sappiamo infatti che la calotta polare antartica è ricca di meteoriti, la gran parte dei quali si è perfettamente conservata. Quelli ritrovati durante la recente missione, poi, si sono rivelati particolarmente interessanti.

A caccia di meteoriti in Antartide: la scoperta

Brillano nel cielo quando entrano in contatto con l’atmosfera terrestre, per poi precipitare – spesso in piccolissimi frammenti, a volte in pezzi un po’ più grandi – sul nostro Pianeta: i meteoriti non sono soltanto uno splendido spettacolo cui assistere, ma anche una preziosa fonte di informazioni per gli astronomi. Perché l’Antartide è la meta migliore per chi vuole cercare i loro resti? I motivi sono diversi: le condizioni climatiche estreme di questa regione permettono alle rocce spaziali di conservarsi quasi alla perfezione. E poi, l’infinita distesa candida di neve e ghiaccio rende facile individuare le scure comete che cadono sul nostro Pianeta, anche quando affondano in profondità – i continui movimenti dei ghiacciai le fa infatti riaffiorare con rapidità.

Non sorprende dunque che il team di ricerca internazionale, guidato dalla dottoressa Vinciane Debaille dell’Université Libre de Bruxelles, abbia scelto di dirigersi proprio verso il Polo Sud per trovare nuovi meteoriti. Nel loro arduo compito, gli scienziati si sono affidati alla mappa dei potenziali siti di rocce spaziali stilata (usando le immagini satellitari) dalla giovane studentessa Veronica Tollenaar. Si tratta di una mappa che ricalca quella realizzata appena un anno fa dall’intelligenza artificiale, secondo la quale ci sarebbero ancora circa 300.000 meteoriti da scoprire tra le bianche nevi dell’Antartide. Grazie a questo piccolo aiuto, i ricercatori sono tornati a casa con qualcosa di sorprendente.

I meteoriti ritrovati in Antartide: ce n’è uno gigantesco

In Antartide, gli scienziati hanno scoperto ben cinque nuove rocce spaziali, di cui una dal peso di ben 7,6 kg. "Le dimensioni non contano necessariamente quando si tratta di meteoriti, e anche minuscoli micrometeoriti possono essere incredibilmente preziosi dal punto di vista scientifico, ma ovviamente trovare un meteorite grosso come questo è raro e davvero eccitante" – ha affermato Maria Valdes, ricercatrice presso il Field Museum di Chicago. Secondo le sue stime, dei circa 45.000 corpi celesti recuperati al Polo Sud nell’ultimo secolo, solamente un centinaio ha dimensioni paragonabili (o addirittura superiori) a questo.

I resti delle rocce provenienti dallo spazio verranno analizzati presso il Royal Belgian Institute of Natural Sciences. "Siamo ansiosi di vedere cosa riveleranno le analisi dei meteoriti, perché studiarli ci aiuta a comprendere meglio il nostro posto nell’Universo. Più grande è la dimensione del campione di meteoriti che abbiamo, meglio possiamo comprendere il nostro Sistema Solare e noi stessi" – ha dichiarato la Valdes. Per poter arrivare a un risultato così sorprendente, tuttavia, i ricercatori hanno dovuto portare avanti una missione difficilissima.

Il team internazionale ha affrontato il lungo viaggio in Antartide durante la cosiddetta "estate antartica", verso la fine di dicembre. Ma le temperature si sono comunque aggirate sempre attorno ai -10°C, rendendo una vera impresa camminare sul ghiaccio e dormire in tenda. "Intraprendere un’avventura esplorando aree sconosciute è eccitante, ma abbiamo anche dovuto fare i conti con il fatto che la realtà sul campo è molto più ardua della bellezza delle immagini satellitari" – ha raccontato la Debaille, a capo della spedizione.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963