APP

Waze migliora la funzione navigatore

Waze si rinnova con funzionalità che la fanno assomigliare sempre più a Google Maps, ma migliorano molto anche le funzioni per il carpooling

Waze, una delle app per la navigazione più famose al mondo, si aggiorna con tante nuove funzioni. Le novità sono state annunciate dal CEO Noam Bardin, durante l’evento Waze On, che ha riunito i membri della corposa community. Le funzionalità in arrivo renderanno il sistema ancora più completo, innovativo e sicuro.

E il merito è proprio di tutti gli utenti che, costantemente e da ogni angolo del mondo, contribuiscono ad arricchire l’applicazione. Ogni mese, infatti, oltre 140 milioni di cosiddetti Wazer permettono agli altri di evitare ingorghi, prevenire incidenti e guidare in modo più sicuro e spedito. Anche grazie al loro aiuto Waze ha potuto migliorare le notifiche sul traffico, ma la novità più attesa che è finalmente arrivata è un’altra: la “Lane Guidance“. Questa funzione, già presente su Google Maps, rende finalmente anche Waze un vero navigatore da usare tutti i giorni anche nelle città dove il sistema stradale è più complesso. Altre novità introdotte, poi, migliorano l’efficacia delle fuznioni di carpooling. Grazie a Waze Carpool, infatti, due o più persone possono condividere lo stesso tragitto in automobile per raggiungere la medesima direzione. In questo modo, si riduce il traffico e anche l’emissione di gas nocivi nell’aria. Ma questa è solo una delle tante novità annunciate alla community.

Waze: quali sono le nuove funzioni?

La community è il vero cavallo di battaglia dell’app: i volontari sparsi in tutto il mondo contribuiscono ad aggiornare le mappe, localizzare punti di interesse e criticità, oltre a fare da beta tester per le nuove funzioni. Ecco perché durante il Waze On è stato rivolto loro un enorme ringraziamento da parte di tutti gli organizzatori.

Il Chief Product Officier Rapha Cohen ha poi parlato di alcune interessanti nuove funzioni e partnership. L’obiettivo è quello di consentire a tutti di sapere cosa succede sulla strada prima di partire.

A tal proposito, si potrà attivare la funzione Trip Suggestion per conoscere l’orario migliore in cui partire per non trovare traffico. Ci sarà poi la funzionalità Recent Locations, che consentirà di avere una cronologia di percorsi da selezionare con un touch quando si vogliono effettuare nuovamente. Infine, si potranno attivare le notifiche sul traffico tramite la funzione Traffic Notifications. Gli avvisi consentiranno all’utente di scegliere subito una strada alternativa per evitare l’ingorgo.

Un altro progetto riguarda l’indicazione del costo del delle autostrade: gli utenti potranno inserire i prezzi in modo che tutti ne siano a conoscenza, senza avere brutte sorprese.

Per quanto riguarda le partnership, è in arrivo un aggiornamento, il tema di Batman e l’Enigmista. Gli utenti potranno ricevere le istruzioni di viaggio da uno dei due e rendere così il viaggio più divertente. Ci sarà poi l’integrazione con Amazon Music: le persone potranno ascoltare musica con questo audio player senza uscire dall’app di navigazione.

Ma la vera novità è il Lane Guidance, cioè la funzione che indica al guidatore quale corsia deve occupare quando entra in una strada molto grande: senza questa indicazione, infatti, è possibile sbagliare corsia e avere problemi quando si deve uscire dalla strada, ad esempio per percorrere uno svincolo. Un problema tipico su molte app di navigazione, che ora su Waze non c’è più.

Waze migliora il carpooling

Ogni mese, i Wazer riescono a segnalare oltre 70 milioni di incidenti in 185 località del mondo. Tuttavia, il traffico continua ad aumentare a causa della sempre maggio quantità di automobili che circolano per strada. Per risolvere il problema del traffico occorrerebbe diminuire il numero di veicoli. Per raggiungere questo obiettivo, la compagnia ha lanciato negli anni scorsi Waze Carpool, che mette in contatto gli utenti che devono percorrere le stesse strade. Questi possono decidere di mettersi d’accordo e utilizzare solo un’automobile per spostarsi. La funzione consente non solo di risparmiare sul tempo (non si crea traffico) e sul costo del viaggio (si dividono i costi), ma anche di ridurre il numero dei veicoli su strada. Si tratta quindi di una soluzione sostenibile, ideale per ridurre lo smog cittadino.

Le nuove funzioni legate al carpooling sono Time Rides e Instant Book: entrambe servono a velocizzare e semplificare l’organizzazione di un viaggio condiviso, anche creando una lista di contatti che possono prenotare un viaggio con noi anche senza la nostra approvazione. In questo modo, se già stiamo guidando e qualcuno decide di viaggiare con noi all’ultimo minuto, l’app ci mostrerà la notifica e noi potremo passare a prenderlo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963