Libero
whatsapp Fonte foto: Diego Thomazini / Shutterstock
APP

WhatsApp blocca gli screenshot: ecco quando e perché

Presto WhatsApp impedirà di fare gli screenshot a foto e video: ecco cosa comporterà questa impostazione e come funzionerà.

WhatsApp si starebbe avvicinando al lancio di una nuova funzione che, di sicuro, accontenterà chi ama la privacy. Si tratta della possibilità di bloccare azioni che fotografano contenuti che trovano in una chat: in altre parole, la società di Meta vuole congelare gli screenshot. Attualmente, la funzione è in fase di test.

Perché WhatsApp blocca gli screenshot

Il noto sito Wabetainfo ha trovato nell’app beta di iOS 22.21.0.71 indizi che svelano l’arrivo della funzionalità di blocco degli screenshot sull’app. In distribuzione presso coloro che hanno aderito al programma di test del servizio di messaggistica, la novità interessa le foto e i video condivisi e che, per impostazione scelta dall’utente, essere visionate una sola volta.

Stando a quanto riporta Wabetainfo, la funzione di blocco degli screenshot interesserà solo i video e le foto: il testo delle conversazioni all’interno delle chat, al momento, viene inserito nello screenshot. Per ora, l’utente può solo preventivamente scegliere di bloccare gli screenshot di scatti e video, attraverso un’impostazione (probabilmente attivabile dal menù relativo alla privacy).

In questo modo si supera uno dei grossi limiti delle foto e dei video "effimeri": il fatto che, prima di sparire per sempre, possano essere "fotografati" con uno screenshot.

Probabilmente la distribuzione di questa novità avverrà già nelle prossime settimane, ai beta tester con dispositivi iOS. Gli utenti Android dovranno attendere ancora un po’ per provare la funzione.

WhatsApp: cosa sono i "Call Links"

Un’altra novità della piattaforma di chat riguarda le chiamate: sono i "Call Links". La funzione permette di prendere parte ad una videochiamata e ad una chiamata di gruppo, mediante la ricezione di un link diretto e facendo un tap su di esso. In altre parole, è sufficiente inviare un link ad un contatto per farlo entrare in una conversazione telefonica.

Annunciati a fine settembre, i "Call Links" sono in fase di distribuzione su WhatsApp e saranno disponibili per tutti entro, presumibilmente alcune settimane.

Al momento, ricordiamo, il numero massimo di partecipanti per una videochiamata è di 8 utenti. L’azienda ha però fatto sapere di aver avviato i test per le videochiamate con un massimo di 32 persone.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963