APP

Perché WhatsApp ha bloccato il profilo di molti utenti

WhatsApp può bloccare l'account di un utente nel caso in cui violi i Termini di Servizio, come ad esempio l'utilizzo di app fake. Ecco di che cosa si tratta

Il tuo numero di telefono è sospeso dall’uso di WhatsApp. Contatta l’assistenza.” Se entrando nel vostro profilo WhatsApp è apparso questo messaggio sullo schermo, allora vuol dire che avete violato i Termini di Servizio e che molto difficilmente potrete ri-utilizzare l’account collegato al vostro numero di telefono. Non siete gli unici: in questi ultimi anni WhatsApp ha bloccato molti profili, soprattutto di utenti che utilizzano versioni modificate dell’app di messaggistica.

Di che cosa stiamo parlando? Delle tante app disponibili per Android che hanno un nome simile a WhatsApp (WhatsApp Plus e GB WhatsApp) e che promettono funzionalità esclusive. Ad esempio di modificare un messaggio inviato anche dopo che il destinatario l’ha letto, oppure di utilizzare lo stesso profilo su smartphone differenti (funzione che gli sviluppatori stanno sviluppando, ma che al momento non è ancora disponibile). Tutte funzioni premium che ingolosiscono soprattutto i più giovani, ma che WhatsApp vieta fortemente, come scritto nei Termini di Servizio dell’applicazione. E per chi le viola, l’unica punizione ammessa è il blocco permanente e l’impossibilità di riutilizzare l’applicazione.

WhatsApp cancella i profili degli utenti: ecco la spiegazione

Quando si installa l’applicazione di Whatsapp, si firma un “contratto” di utilizzo dell’app e si accettano i “Termini di Servizio”. Termini di servizio che prevedono delle regole molto precise da dover rispettare: se WhatsApp si accorge che un utente è andato oltre scatta immediatamente il blocco del profilo. Blocco che molto spesso equivale alla cancellazione dell’account: lo staff dell’app difficilmente torna indietro sui loro passi, soprattutto se hanno tutte le prove del non rispetto dei Termini di Servizio.

Uno dei motivi principali per cui un account WhatsApp viene bloccato è proprio l’installazione di app fake che promettono funzionalità esclusive, ma che in realtà sono molto pericolose. Lo ricorda anche WhatsApp sul proprio proflio Reddit: non bisogna utilizzare versione “moddate” dell’app: il rischio è il ban temporaneo o permanente.

Le app fake di WhatsApp sono veramente pericolose?

La risposta non può che essere sì. Non esistono delle app alternative a WhatsApp che offrono addirittura delle funzionalità extra. Motivo per cui l’applicazione di messaggistica ha deciso di dichiarare guerra a tutti questi cloni e nel caso in cui un utente viene “preso con le mani nella marmellata” scatta il ban permanente e immediato.

Le fake app di WhatsApp ingolosiscono soprattutto le persone con poca dimestichezza con l’informatica e che si lasciano convincere dalle pubblicità online. Le funzionalità extra offerte da queste app possono anche essere molto utili (come ad esempio la possibilità di utilizzare lo stesso profilo su molti smartphone), ma tutto questo ha un costo. Quale? La sicurezza dei nostri dati personali.

Infatti, utilizzando queste applicazioni per inviare messaggi, non si ha più la protezione della crittografia end-to-end e i messaggi passano attraverso server che non sono gestiti da WhatsApp. E questo permette a un qualsiasi hacker di ottenere facilmente informazioni sul proprio conto.

Cosa fare se WhatsApp ti blocca l’account

Nel caso in cui WhatsApp ti ha bloccato il profilo, l’unica cosa da poter fare è contattare l’assistenza clienti e spiegare la tua situazione. In caso di errore, tornerete ad avere accesso al vostro profilo, in caso contrario dovrete solamente cambiare numero della scheda SIM.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963