Libero
APP

WhatsApp migliora le foto: ecco come

A breve potremo inviare le foto su WhatsApp nella loro qualità e risoluzione originale, senza alcuna perdita e direttamente dalla Galleria

Su WhatsApp è in arrivo una novità che farà piacere a tutti, ma sta già facendo sorridere molti. Si tratta della possibilità di inviare ai propri contatti, sia nelle chat uno ad uno che in quelle di gruppo, le foto alla massima qualità. Cioè alla risoluzione originale e senza alcuna compressione applicata al file. I commenti si sprecano, visto che altre app concorrenti permettono di farlo già da anni.

WhatsApp: le foto al massimo

Tutti avranno notato che le foto e i video condivisi su WhatsApp perdono molta qualità rispetto a quelli originali: la risoluzione è più bassa, i colori più sbiaditi, sono presenti diversi difetti di compressione (quei grossi ammassi di pixel quadrati ben visibili a occhio nudo).

Ciò è dovuto al fatto che, prima di inviare la foto, WhatsApp abbassa la qualità al 70%, comprime il file e taglia la risoluzione ad un massimo di 2.048×2.048 pixel, cioè molto meno (circa un quarto) della risoluzione alla quale i nostri smartphone scattano le foto.

Nell’app beta di WhatsApp per Android, versione 2.23.2.11, tutto ciò cambia: appare un nuovo menu dal quale è possibile impostare la qualità delle foto a "Originale", cioè senza alcuna compressione aggiuntiva, né cambio di risoluzione.

Chiaramente il peso della foto è molto più alto, quindi il messaggio impiegherà più tempo per essere inviato e ricevuto. Ma la qualità sarà completamente diversa e nettamente superiore.

WhatsApp: come inviare foto ad alta risoluzione

La novità appena descritta è contenuta nell’app beta per Android e, quindi, non è ancora disponibile per tutti. Lo sarà molto presto, quasi certamente, ma nel frattempo è già possibile inviare foto a risoluzione e qualità originali con un trucchetto.

In pratica è necessario inviare la foto come file, non come contenuto multimediale, e pescare il file tra i propri documenti e non selezionarlo dalla galleria.

Quindi, per inviare la foto su WhatsApp, invece di fare tap sull’icona a forma di macchina fotografica dovremo fare tap su quella a forma di graffetta, per aggiungere un allegato. Si aprirà una finestrella dalla quale dovremo scegliere Documento e, subito dopo, dovremo andare a cercare sul telefono la foto (la posizione cambia da telefono a telefono).

WhatsApp rincorre la concorrenza

Infine, una nota di colore che, però, la dice lunga sullo stato di sviluppo di WhatsApp rispetto alla concorrenza: in molti hanno fatto notare che il fatto che WhatsApp (nell’app ufficiale) ancora non permetta di inviare le foto alla qualità originale è un segno di arretratezza.

Telegram, ad esempio, lo permette praticamente da sempre e persino iMessage di Apple lo permette almeno dal 2008.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963