SMART EVOLUTION

Come scegliere tra Alexa e Google Home

In questo articolo ti forniremo una guida completa per capire quale sistema di assistenza vocale scegliere tra Alexa o Google Home. Scopri le differenze.

Senza dubbio Google Home e Alexa stanno rivoluzionando le nostre case, rendendole sempre più intelligenti e lasciando soltanto un ricordo dell’ormai vecchio telecomando. Queste due tecnologie consentono di usare la voce per compiere tantissime attività, come riprodurre la musica, ascoltare le notizie o regolare il termostato, inoltre prossimamente potrebbero lanciare anche le chiamate per dire addio ai telefoni fissi. Scegliere tra i due sistemi di assistenza vocale può essere davvero difficile, perciò ecco una guida completa per capire se è meglio Alexa o Google Home per la smart home.

Alexa: caratteristiche e funzionalità principali

Alexa è la tecnologia di voice assistant sviluppata da Amazon, il colosso della vendita online guidato da Jeff Bezos, basata su una piattaforma multifunzione con supporto di servizi di cloud computing. L’assistente vocale funziona attraverso gli smart speaker Amazon Echo, dispositivi molto diffusi al giorno d’oggi con una linea completa di device in grado di soddisfare ogni esigenza, dai modelli più piccoli e compatti come Echo Dot a quelli più grandi e sofisticati come Echo Plus e Echo Studio.

Inoltre Amazon ha realizzato un intero ecosistema di apparecchi e tecnologie intorno ad Alexa, come Echo Auto per connettere la macchina alla domotica residenziale. Da non sottovalutare sono i servizi compatibili con Alexa, la maggior parte dei quali proposti direttamente da Amazon, tra cui Amazon Music e Music Unlimited, Prime Video, Prime Reading e Amazon Photos. Senza contare che si possono acquistare tantissimi prodotti che funzionano con Alexa o che la integrano in modo nativo, dalle prese elettriche intelligenti alle smart TV.

Uno dei punti di forza di Alexa sono le Skills, le abilità che permettono di personalizzare l’assistente vocale in modo unico, scaricando una serie di programmi e funzionalità per rendere il voice assistant perfettamente adeguato alle proprie esigenze. Al momento esistono oltre centomila Skills per Alexa, tramite le quali conoscere le previsioni del tempo, trovare le ricette desiderate e rimanere informati sulle ultime notizie della giornata.

Google Assistant è la tecnologia sviluppata da Google per competere non solo con Alexa, ma anche con Bixby e Cortana sui dispositivi mobili come tablet e smartphone. Ad ogni modo nel settore della domotica per la smart home il duello è tra Alexa e Google Assistant, quest’ultimo incentrato sull’intelligenza artificiale, il machine learning e il cloud, con un processo di autoapprendimento che permette al voice assistant di diventare sempre più bravo.

Questa tecnologia funziona con gli smart speaker Google Home e Google Nest, device estremamente compatti ma piuttosto evoluti. Il punto di forza è senza dubbio il livello elevato raggiunto dal sistema di assistenza vocale proposto dall’azienda di Mountain View, frutto dell’esperienza fatta con il motore di ricerca e di tantissimi brevetti acquisiti sull’uso dell’intelligenza artificiale e la comprensione degli intenti di ricerca. Inoltre Google ha sfruttato la larga diffusione dei dispositivi Android, sui quali il voice assistant è già disponibile da molti anni.

Sicuramente Google Home è un sistema molto efficace per la domotica residenziale, in quanto è compatibile con numerosi servizi spesso gratuiti, da YouTube a Gmail, con un ecosistema di app Google davvero notevole con funzionalità per ogni necessità. Le risposte fornite da Google Assistant sono particolarmente precise, inoltre sono personalizzate in base all’utente e si possono gestire tutti i servizi tramite il proprio account Google.

Le differenze tra Alexa e Google Home

Dopo questa presentazione inziale è importante capire la differenza tra Alexa e Google Home, per scegliere con maggiore consapevolezza a quale tecnologia appoggiarsi per trasformare la propria abitazione in un smart home. Inoltre bisogna considerare la rapida evoluzione tecnologica di questi anni, con l’accelerazione per l’IoT che arriverà con le nuove connessioni mobili ultraveloci del 5G e l’integrazione tra le reti mobili e quelle fisse della fibra ottica. Analizziamo nel dettaglio le differenze per comprendere se optare per Alexa o Google Home.

Funzionalità smart

Trattandosi di due tecnologie innovative per l’assistenza vocale partiamo dalle funzionalità smart, per vedere quale dei due sistemi propone la soluzione più avanzata e completa. In questo caso i due voice assistant sono molto simili tra loro, infatti permettono di fare praticamente ogni cosa, dal rispondere alle domande generiche allo svolgere compiti precisi, come informare sul tempo o riprodurre un brano musicale.

Google Home rimane però più intuitivo e semplice da gestire e configurare, poiché il sistema è già pronto all’uso e fornisce tutte le funzioni principali per la domotica e l’intrattenimento, sebbene l’esperienza è predefinita. Alexa, invece, è vincolata alle Skills, perciò è importante personalizzarla scegliendo le abilità giuste, per aumentarne le capacità in base alle proprie esigenze e ai device da integrare nella smart home, con l’utente che svolge una partecipazione attiva nell’impostazione del sistema di assistenza vocale.

Assistente vocale

Su questo punto bisogna riconoscere che Google Assistance, la tecnologia di assistenza vocale inserita all’interno degli smart speaker Google Home, è più evoluta rispetto ad Alexa. Le risposte del sistema di Google sono molto efficaci, inoltre le sue capacità native sono veramente potenti, tuttavia se non capisce la domanda può andare in confusione, inoltre in italiano non ha raggiunto la precisione della versione in inglese. La comprensione di Alexa è leggermente inferiore, ma riesce a fare tantissime cose ed è integrata con l’e-commerce e servizi Amazon, un aspetto da non sottovalutare.

Compatibilità con altre tecnologie

Non è pensabile utilizzare soltanto i prodotti brandizzati, quindi è importante che gli assistenti vocali siano quanto più possibile compatibili con tecnologie e dispositivi di terze parti. In questo caso Alexa è più avanti rispetto a Google Home, soprattutto grazie alle Skills che rendono quasi infinite le competenze che il voice assistant può acquisire, oltre a un’integrazione elevata con numerosi device. Google Home ha un ecosistema più ristretto, infatti è stato progettato per funzionare nel sistema di servizi Google, rivolgendosi specialmente agli utenti Android.

Smart home

Sia Google Home che Alexa sono davvero ottimi per l’intrattenimento, rendendo la nostra vita più semplice quando siamo in casa. Per la domotica residenziale entrambi offrono una tecnologia valida sulla quale sviluppare la smart home, ad ogni modo bisogna considerare i servizi utilizzati e concentrarsi su una delle due soluzioni, in quanto questo approccio rende tutto più facile. Ad ogni modo è importante controllare sempre la compatibilità dei dispositivi intelligenti da installare, altrimenti si possono utilizzare delle piattaforme che funzionano da adattatori risolvendo eventuali problemi di comunicazione.

Qualità audio

Google Home e Alexa possono fare praticamente di tutto, tuttavia una delle funzionalità principali rimane l’ascolto della musica essendo integrate negli altoparlanti intelligenti. Su questo aspetto Alexa con Amazon Echo è migliore di Google Home e Assistant, poiché assicura un audio di alta qualità con bassi nitidi e profondi e un suono potente e bilanciato. Ovviamente si possono collegare ad altri speaker e sistemi audio, comunque di partenza i dispositivi Amazon Echo garantiscono prestazioni migliori per il sonoro.

Design e prezzi

Per quanto riguarda il design i dispositivi Google Home sono moderni ed eleganti, con un dimensionamento compatto per ottimizzare lo spazio a disposizione, comunque sono abbastanza potenti e garantiscono un audio di buona qualità, sebbene l’offerta sia piuttosto limitata. Anche i device Amazon Echo offrono un’estetica accattivante e apprezzabile, in più il catalogo è più vasto con diversi modelli tra cui scegliere e un’ampia gamma di opzioni cromatiche a disposizione degli utenti.

Sul prezzo la scelta tra Google Home o Alexa è difficile, infatti entrambi propongono prodotti entry level più economici e apparecchi più costosi e potenti, ad ogni modo la linea Echo di Amazon è più variegata e offre maggiori soluzioni. Sui servizi integrati quelli di Google Home sono quasi tutti gratuiti, almeno nella versione di base, mentre Alexa è legata anche ad applicazioni a pagamento e soprattutto ai servizi che ruotano attorno all’abbonamento di Amazon Prime, il quale però presenta un prezzo contenuto.

Meglio Google Home o Alexa: ecco quale scegliere e perché

Scegliere se è meglio Alexa o Google Home è senz’altro una decisione difficile, infatti entrambe sono tecnologie innovative, avanzate e adeguate per la smart home. In linea di massima Google Home è più preciso nel rispondere alle domande, con un sistema di voice assistant più avanzato e una comprensione del linguaggio senza eguali al momento. Alexa invece offre una qualità audio migliore, una maggiore personalizzazione e una gestione che lascia abbastanza libertà all’utente.

Google Home rappresenta una soluzione perfetta per i clienti dei servizi dell’azienda di Mountain View, come Android, Gmail, Google Drive, Calendar, YouTube e Stadia. Alexa è ideale per gli abbonati ad Amazon Prime, per chi compra spesso sull’e-commerce americano e utilizza i servizi premium di Amazon. Per la domotica Alexa sembra più avanti rispetto a Google Home, grazie a tantissimi prodotti con Alexa integrata e un’ampia gamma di dispositivi da acquistare direttamente sul portale, dalle luci intelligenti agli smart hub compatibili.

Ad ogni modo non esiste una risposta valida per tutti, quindi è necessario considerare le proprie esigenze, i servizi che si usano più spesso e il tipo di device da collegare al voice assistant. Al momento Google Home è più ristretto agli utenti Google, mentre Alexa propone più opzioni e una maggiore libertà di scelta, tuttavia si tratta di tecnologie entrambe molto valide e in continua evoluzione, pronte a diventare degli assistenti irrinunciabili per rendere la nostra vita più semplice e smart.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963