android auto Fonte foto: Piotr Swat / Shutterstock.com
ANDROID

Android Auto, il servizio ancora non funziona in alcuni casi

Le routine di Google Assistente non sono supportate da Android Auto e Google ha annunciato che non si sa quando torneranno disponibili

20 Gennaio 2020 - La brutta notizia è che Android Auto continua a non riconoscere le routine di Google Assistant, la buona notizia è che Google lo sa. Ma non ha annunciato alcun fix a breve. E’ questa l’estrema sintesi del botta e risposta tra il sito Web Android Police e Google stessa, che con mesi e mesi di ritardo rispetto alla richiesta ha finalmente risposto alla testata online.

E ha risposto nel modo probabilmente meno gradito agli utenti: lo sappiamo, le routine non sono ancora supportate su Android Auto. L’azienda rilascerà in futuro maggiori dettagli su quando si potranno usare le routine anche dalla propria auto, ma non specifica quando lo farà. E tutto ciò è molto frustrante per gli utenti che, fino ad ottobre 2018, le routine su Android Auto le usavano senza problemi. Poi Google ha deciso di modificare il ruolo di Android Auto nel suo ecosistema, come conferma anche lo strano destino toccato all’app per smartphone: sparita dai cellulari con l’aggiornamento al sistema operativo Android 10, poi resa disponibile tramite l’app “Android Auto per i telefoni“. Insomma, una gran confusione che sembra non verrà risolta a breve.

Android Auto: cosa non funziona ancora

Quel che non funziona ancora oggi su Android Auto sono le routine, cioè dei gruppi di comandi impartiti con la voce da eseguire uno dopo l’altro, eventualmente in base a delle condizioni prestabilite. Si possono creare con il proprio smartphone tramite l’app Google Home, e funzionano bene e senza grossi problemi su quasi tutti i dispositivi compatibili con l’ecosistema Google. Per un breve lasso di tempo, prima di ottobre 2018, funzionavano anche da Android Auto: tramite i comandi vocali era possibile lanciare ad esempio una routine per preriscaldare casa, in modo da trovarla calda al nostro ritorno. Ad ottobre 2018, più o meno quando le routine sono arrivate anche in Italia, di colpo non hanno più funzionato su Android Auto. Senza che Google ci dicesse perché.

Android Auto per i telefoni

Quello che è possibile ipotizzare al momento è che Google stia riscontrando seri problemi nel mettere a punto la modalità “alla guida” del suo assistente vocale Google Assistant. Tale modalità è attesa ormai da parecchio e dovrebbe sostituire buona parte delle funzionalità di Android Auto. In teoria l’utente, una volta salito in macchina, dovrebbe attivare questa modalità e lo smartphone dovrebbe interfacciarsi con Android Auto per estenderne le potenzialità. Uno smartphone, infatti, viene aggiornato molto più spesso di un’automobile. Tuttavia, ancora tutto ciò non si vede ma, nel frattempo, è sparita l’app di Android Auto da Android 10 ed è stata sostituita dall’app “Android Auto per i telefoni” che, in pochi mesi, è stata già scaricata da 100 milioni di utenti nel mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963