batteria smartphone Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Android, batteria scarica? I trucchi per risolvere il provlema

Lo smartphone Android si scarica troppo velocemente? Ecco alcuni consigli e trucchi per ottimizzare il consumo della batteria

18 Agosto 2019 - Ascoltare la musica, giocare con le applicazioni, utilizzare WhatsApp e i social media, navigare su Internet, scattare delle foto: sono solamente alcune delle azioni che possiamo fare con lo smartphone. I telefonini sono diventati dei compagni fondamentali per la nostra vita, ma ogni volta bisogna affrontare un problema di difficile risoluzione: la durata della batteria.

Nonostante gli sforzi delle aziende per aumentare l’autonomia degli smartphone, nel migliorare la tecnologia di ricarica e nell’ottimizzare i processi del sistema operativo, difficilmente si riesce a utilizzare lo smartphone per più di un giorno. Solo i dispositivi con una batteria superiore ai 5000mAh riescono ad avere un’autonomia di quasi due giorni. Una batteria così grande, però, ha diversi svantaggi: il peso dello smartphone diventa considerevole e per la ricarica sono necessarie diverse ore. Cosa fare per far durare di più la batteria dello smartphone Android? Bisogna conoscere alcuni trucchi che permettono di tenere sotto controllo la carica del dispositivo e che diminuiscono il battery drain, ossia la scarica repentina della batteria.

In pochi lo sanno, ma esiste una sezione delle Impostazioni dello smartphone Android che permette di controllare quali sono le applicazioni che consumano di più. Analizzare questa scheda permette di capire come intervenire per far durare di più la batteria. Ecco alcuni trucchi per aumentare la durata della batteria degli smartphone Android.

Come controllare quali sono le app Android che consumano più batteria

Il sistema operativo Android permette agli utenti di tenere sotto controllo quali sono le app e i componenti hardware che consumano maggiormente la batteria. Analizzando questi dati scoprirete delle informazioni molto interessanti: ad esempio, il fattore che incide di più sulla durata della batteria non è un’applicazione, bensì lo schermo.

Per effettuare il controllo dovete entrare nelle Impostazioni, premere su Batteria e poi su Totale Utilizzo (a seconda dello smartphone e dalla versione di Android che utilizzate il nome delle voci di menu potrebbe leggermente cambiare). Si aprirà una pagina con la classifica delle app che hanno consumato la batteria. Tornando alla schermata precedente, invece, troverete il tempo di utilizzo dello schermo: anche questo è un indicatore che incide sull’autonomia del dispositivo.

Trucchi per far durare di più la batteria dello smartphone Android

Ora vi forniremo alcuni semplici consigli su come ottimizzare l’utilizzo dello smartphone e far durare di più la batteria.

  • Controllate la luminosità dello schermo. Come già detto in precedenza, lo schermo è uno dei fattori principali della poco autonomia dello smartphone. In molti casi la colpa è della luminosità troppo alta. Il nostro consiglio è di attivare la luminosità adattiva dello schermo: sarà lo smartphone a variare la luminosità del display a seconda delle condizioni della luce.
  • Disattivate il GPS. Se non è strettamente necessario, disattivate il GPS dello smartphone. Averlo sempre attivo consuma la batteria e danneggia lo smarphone, facendolo surriscaldare senza nessun motivo.
  • Disattivare la rete dati e il Wi-Fi. Il discorso sul GPS, vale anche per la rete dati e per il Wi-Fi. Sebbene non siano energivori come il GPS, averli sempre accesi fa diminuire drasticamente l’autonomia dello smartphone. Attivateli solo lo stretto necessario.
  • Attivate il risparmio energetico. Oramai tutti gli smartphone Android hanno una funzionalità chiamata “Risparmio energetico“. Quando l’autonomia scende sotto il 20-15%, si attiva automaticamente il risparmio energetico che limita alcune funzionalità e disattiva le applicazione attive in background.
  • Disinstallare le applicazioni che consumano troppa energia. Se controllando le app che consumano più energia avete notato qualcosa di strano, allora dovete intervenire al più presto. Se ad esempio un’applicazione che non utilizzate mai è la causa principale del consumo di energia, vuol dire che si tratta di un virus che sta utilizzando lo smartphone per pratiche illecite. In casi del genere dovete immediatamente disinstallare l’applicazione e fare un reset del telefonino per essere sicuri che tutto torni nella norma.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963