Libero
nintendo switch Fonte foto: Wachiwit / Shutterstock.com
APPLE

Apple lavora su una console portatile: sfiderà Nintendo Switch

Apple non vorrebbe mancare i guadagni che deriverebbero da un ingresso nel florido segmento delle console portatili: sarebbe al lavoro su un rivale di Switch

La pandemia da Covid-19 ha costretto parecchia gente a casa per lunghi periodi, specie nel 2020. Gente che ha avuto del tempo per dedicarsi a hobby come il gaming, e che una volta tornata alla (quasi) regolare quotidianità ha evidentemente sentito il bisogno di avere una console portatile per non farsi mancare delle piccole pause-gioco.

Probabilmente è questa la lettura che consente di spiegare l’età dell’oro del settore delle console da gioco portatili, segmento nel quale vuole inserirsi al più presto anche Apple per non perdere i guadagni che potrebbero derivarne. La domanda è forte: le prime scorte della recente Nintendo Switch Oled sono andate esaurite in poche ore, il che ha reso forse ancor più evidente l’interesse verso questo genere di dispositivi. Al banchetto sembra che voglia partecipare anche Apple con una propria console da gioco portatile che tuttavia sia realizzata con un approccio “alla Apple", quindi con materiali e costruzione di primo livello e che sia caratterizzata da un’esperienza utente estremamente godibile.

Il progetto con la Mela parte da lontano

Secondo le indiscrezioni più recenti, Apple sarebbe quindi al lavoro su una console portatile. Un progetto che prevede la creazione di una “console da gioco ibrida" naturalmente di alto livello tecnico e prestazionale che possa sfidare Nintendo Switch. Inoltre sembra che Apple abbia quasi terminato lo sviluppo dei giochi in grado di tener testa a titoli come Breath of the Wild e Super Mario Odyssey.

Da alcune indiscrezioni relativamente recenti di informatori di solito affidabili sembrava che il progetto dovesse decollare nel 2020 o nel 2021, ma non se ne è mai fatto nulla. La questione è che il nulla di fatto potrebbe essere stato determinato dalla pandemia da Covid-19, quindi adesso, con la situazione relativamente sotto controllo, Apple potrebbe riesumare il progetto di una console portatile sulla scia di Nintendo Switch.

Comunque secondo le ultime voci, la console di Apple non entrerà in competizione con PlayStation 5 e Xbox Series X|S: sarà un ibrido, ossia una console portatile e allo stesso tempo da utilizzare comodi sul divano di casa, ed è per questo che andrà a sottrarre quote di mercato a Nintendo Switch e non ai prodotti Sony e Microsoft.

Peraltro si pensa che grazie all’impiego dei nuovi chip Apple Silicon, che in questi mesi hanno messo in luce prestazioni sorprendenti, la console ibrida della Mela avrà prestazioni molto elevate ma allo stesso tempo si rivolgerà ad un pubblico più generalista. Il mercato c’è: la Switch è stata venduta in 90 milioni di unità, quindi Apple pensa di avere spazio a sufficienza per sedurre il pubblico che guarda con interesse al prodotto di Nintendo.

Quanto costerà la console portatile di Apple?

I prodotti della Mela non sono mai a buon mercato, e non lo sarà nemmeno la console portatile. Non c’è ancora alcuna indiscrezione precisa sul tema prezzi, ma data la natura premium del prodotto non ci sarebbe da sorprendersi più di tanto se arrivasse a cifre superiori ai 500 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963