apple music Fonte foto: Kaspars Grinvalds / Shutterstock.com
APPLE

Apple vuole lanciare un abbonamento come Amazon Prime: a cosa serve

Apple One è il servizio in abbonamento che Apple vuole lanciare a ottobre per diventare un player importante nel settore dei servizi per l'intrattenimento

Apple è pronta a lanciare per il mese di ottobre, in contemporanea con il lancio dei nuovi iPhone 12 programmato tra ottobre e novembre, un nuovo servizio innovativo: Apple One. Di che cosa si tratta? Di una sorta di bundle che comprende all’interno di un unico abbonamento tutti i servizi premium dell’azienda di Cupertino, a partire da Apple Music, fino ad arrivare a iCloud. La notizia è stata lanciata da Bloomberg che sul proprio sito online ha pubblicato un report molto ricco di dettagli e di spunti interessanti.

La notizia non deve stupire. D’altronde è stato lo stesso Tim Cook a dire in passato che il futuro per Apple sono i servizi. I dispositivi hanno oramai raggiunto il loro picco massimo e se l’azienda di Cupertino vuole continuare a crescere deve puntare sul mercato dei servizi, nel quale Apple sta investendo molto, ancora con scarsi risultati. I vari Apple Music, Apple Arcade, Apple TV+, Apple News e tutti gli altri servizi per i dispositivi Apple (e non solo) fanno ancora un po’ di fatica a guadagnare la fiducia degli utenti, soprattutto di quelli che non hanno un iPhone.

L’idea di Apple, quindi, è quella di lanciare un servizio ad abbonamento mensile, in stile Amazon Prime, che comprende più servizi e che permette agli utenti di risparmiare. Ecco come sarà Apple One.

Che cosa è Apple One e cosa offre agli utenti

Il nome scelto provvisoriamente per il nuovo servizio è Apple One, ma prima del debutto ufficiale potrebbe cambiare. Come già spiegato, Apple One è il nuovo servizio in abbonamento a cui starebbe pensando l’azienda di Cupertino per rilanciare alcune piattaforme lanciate negli ultimi anni. Apple vuole continuare a crescere e l’obiettivo è diventare un punto di riferimento nel settore dei servizi di intrattenimento. Stiamo parlando dei vari Apple Music, Apple News+, Apple TV+, Apple Arcade lanciati da un paio di anni e che ancora non fanno segnare dei risultati pari a quelli dei propri competitor.

Secondo il report pubblicato da Bloomberg, Apple One dovrebbe prevedere più di un unico abbonamento. Cosa vuol dire? Che ci sarà un abbonamento base che prevede la sottoscrizione di due servizi (Apple Music e Apple TV+, ad esempio) e poi abbonamenti via-via più corposi con un maggiori numero di piattaforme incluse. Fino ad arrivare a quello premium che comprende tutti i servizi tra cui iCloud.

L’obiettivo è quello di offrire un abbonamento simile ad Amazon Prime, in cui l’utente paga una fee mensile o annuale e ha accesso un numero molto elevato di servizi.

Quanto costerà Apple One

Difficile fare delle previsioni, ma sicuramente Apple dovrà puntare a un prezzo molto concorrenziale per convincere gli utenti ad abbonarsi. Sicuramente il servizio Apple One supporterà la funzione “In Famiglia” che già adesso permette di a sei membri di una famiglia di condividere l’accesso ai servizi Apple come Apple Music, Apple TV+ e Apple Arcade. È probabile che l’abbonamento base che comprende l’accesso a due servizi potrebbe costare tra i 5 e 10 euro.

Quando verrà lanciato Apple One

Secondo Bloomberg Apple One verrà lanciato a ottobre in contemporanea con i nuovi iPhone 12 e sarà parte integrante di iOS 14.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963