Libero
Astronauti russi sull'ISS con la divisa giallo-blu: la verità dietro i colori dell'Ucraina Fonte foto: ANSA
SCIENZA

Astronauti russi sull'ISS con la divisa giallo-blu: la verità dietro i colori dell'Ucraina

L'idea che gli astronauti esprimessero dissenso da Putin è stata smentita dall'Università e da loro stessi

Dopo 25 giorni, in Ucraina si continua a combattere. La Russia spara ancora missili su obiettivi militari e civili, e chi riesce scappa dal Paese e dalle sue città più colpite, ormai sotto assedio.

Oltre alle conseguenze sui civili, sul numero di rifugiati e sull’economia del Paese, questa guerra sta avendo ripercussioni anche in campo scientifico e spaziale, dal CERN di Ginevra che blocca le sue collaborazioni con la Russia alla decisione dell’ESA di sospendere la missione su Marte.

In questi ultimi giorni ha circolato la notizia di un gruppo di astronauti russi che indossavano i colori dell’Ucraina in sostegno al Paese colpito dalla guerra di Vladimir Putin. Ma qual è la verità dietro il giallo e blu sulla divisa?

Gli astronauti russi in giallo e blu

Come sappiamo, la bandiera ucraina è composta di due strisce orizzontali parallele, una in alto azzurra (o blu chiaro), una in basso gialla.

Sono gli stessi colori comparsi sulle divise di tre astronauti russi che hanno appena raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale, dove hanno scattato la foto di rito.

I tre astronauti sono Denis Matveyev, Oleg Artemyev e Sergey Korsakov. Indossavano tute di un giallo brillante con inserti blu. Di solito invece l’uniforme russa in missione è blu, e dalle foto scattate a Terra almeno uno di loro la stava effettivamente indossando: per questo si è pensato a un gesto di sfida contro Vladimir Putin e di sostegno all’Ucraina colpita.

La verità sugli astronauti sull’ISS

La foto degli astronauti russi con la bandiera ucraina sulla Stazione Spaziale Internazionale ha fatto rapidamente il giro del mondo, sui social ma anche sulle pagine web di giornali e televisioni. Molti hanno espresso sostegno alla coraggiosa decisione dei tre uomini.

Ma l’equipaggio ha spiegato che non c’è nulla di politico nella scelta della tuta, e che l’abbinamento di colori blu e giallo è stato casuale, perché ogni equipaggio sceglie il proprio materiale e la divisa prima della partenza per lo spazio in base a quello che c’è in magazzino. La spiegazione è stata affidata a Oleg Artemyev: “Avevamo accumulato molto materiale giallo quindi avevamo bisogno di usarlo. Ecco perché ci siamo dovuti vestire cosi".

Un’ulteriore spiegazione viene dall’Agenzia Spaziale Russa, la Roscosmos. Anche l’organo ufficiale ha negato che gli astronauti vestissero intenzionalmente di giallo per esprimere sostegno all’Ucraina. La reazione della Roscosmos è stata affidata al canale Telegram: “Le tute di volo del nuovo equipaggio sono realizzate con i colori dell’emblema dell’Università tecnica statale di Mosca Bauman, in cui si sono laureati tutti e tre i cosmonauti". Hanno anche aggiunto che vedere la bandiera dell’Ucraina ovunque è pazzesco e che a volte il giallo è solo giallo. Ora i tre uomini si trovano sulla Stazione Spaziale Internazionale, insieme a colleghi americani, tedeschi e russi.

La ISS è stata messa in discussione più volte, dall’inizio della guerra in Ucraina. Il 12 marzo il direttore della Roscosmos aveva detto che le sanzioni del mondo occidentale avrebbero reso difficile il rifornimento della sezione russa della ISS, che è quella che sorregge l’orbita della struttura: aveva quindi minacciato la caduta della Stazione. Gli ha risposto la NASA, smentendo questo rischio e anche possibili frizioni tra le due agenzie spaziali.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963