Migliori auricolari bluetooth Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Come funzionano gli auricolari bluetooth

Gli auricolari wireless sono sempre più scelti, soprattutto per la comodità data dall'assenza di filo: scopri come funzionano.

Le cuffie tradizionali sono ormai sempre più in disuso. La moda del momento è quella di affidarsi alle cuffie senza filo, per ascoltare musica – ma non solo! – in libertà quando siamo fisicamente distanti dai nostri dispositivi di riproduzione. Naturale allora che molti stiano valutando l’acquisto, così da beneficiare di tutti i vantaggi di questo utile accessorio. Prima di scegliere i migliori auricolari wireless, però, è importante capire come funzionano, in modo da orientarci in un mercato sempre più affollato, in cui esistono caratteristiche, specifiche e prezzi decisamente diversi tra loro. Così come diverse sono le esigenze del pubblico.

Auricolari wireless: come funzionano

Negli scaffali dei negozi sono presenti tantissime cuffie bluetooth, tutte ovviamente wireless ma con caratteristiche proprie che le differenziano dalle altre. Generalmente, questo tipo di tecnologia dispone di un raggio d’azione fino a dieci metri, e permette il collegamento a diversi device che la supportano – come ad esempio smartphone, PC, tablet e televisori. Ma gli auricolari wireless come funzionano? La premessa di base è che permettono di controllare la riproduzione audio e di rispondere alle chiamate senza dover ricorrere a ricevitori esterni, sfruttando i pulsanti e il microfono solitamente integrati. L’audio trasmesso viene compresso, ma con dispositivi di fascia alta la differenza è praticamente impercettibile.

Alcuni modelli sono pure arricchiti da tecnologia NFC – che permette di abbinarle ai dispositivi compatibili solo tramite contatto fisico -, o, come quelli prodotti da Apple, di supporto ai chip Apple W1/W2 – che consentono invece di abbinarli ai dispositivi iOS e iPadOS con la semplice pressione di un tasto e di aggiungerle automaticamente a tutti i dispositivi collegati allo stesso ID Apple. Non solo, altri ancora dispongono di tecnologia cosiddetta multipoint, pensata per l’utilizzo su due o più dispositivi in contemporanea.

Come funzionano le cuffie bluetooth su PC

Ora che è più chiaro il funzionamento generico delle cuffie senza fili con tecnologia bluetooth, possiamo dedicarci ai casi più specifici e ai vari dispositivi più comuni che le supportano, come PC e smartphone. A partire proprio col computer. Se abbiamo a disposizione un paio di auricolari bluetooth e un PC con la stessa tecnologia, possiamo allora abbinarli velocemente nel modo più diffuso. Prima di tutto, dobbiamo accendere le cuffie e impostarle in modalità di abbinamento – di solito tenendo premuto il tasto di accensione per qualche secondo -, per poi aprire la sezione Bluetooth del sistema operativo del computer. Per farlo, rechiamoci sul tasto Start, poi su Impostazioni, Bluetooth e altri dispositivi, selezionando la voce Aggiungi dispositivo Bluetooth o di altro tipo – se stiamo utilizzando un dispositivo Windows – o Preferenze di sistema e poi Bluetooth – nel caso siamo utenti macOS. Infine, selezioniamo il nome degli auricolari wireless che vogliamo utilizzare dalla lista dei dispositivi rilevati nelle vicinanze. Nel caso il nostro computer non sia dotato di connessione tramite bluetooth, niente paura: possiamo implementarla utilizzando un adattatore USB apposito.

Come funzionano le cuffie bluetooth su cellulare

Abbiamo capito gli auricolari wireless come funzionano su PC e Mac, andiamo ad esplorare il campo della portabilità. Concentrandoci sul fronte mobile, quindi quello degli smartphone e dei tablet. Come nel caso precedente, il primo passaggio prevede di accendere le cuffie bluetooth e porle in modalità di abbinamento, premendo e mantenendo premuto il tasto di accensione per una manciata di secondi. Fatto questo, andiamo subito nella sezione del sistema operativo dedicata ai dispositivi Bluetooth. Per i device Android, ci basterà aprire le Impostazioni, poi Dispositivi collegati, Preferenze di connessione, e fare tap su Bluetooth e infine Accoppia nuovo dispositivo. Chi utilizza un prodotto della casa della mela “morsicata", deve invece andare sulle Impostazioni – riconoscibili per il simbolo di un ingranaggio – e poi naturalmente su Bluetooth.

Un caso specifico è quello di chi vorrebbe capire come funzionano gli auricolari wireless di Apple, quindi gli AirPods. La procedura, anche per questo scenario, è fortunatamente semplice e veloce. Tutto quello che bisogna fare è attivare il bluetooth del nostro dispositivo, aprire la custodia delle cuffiette – la stessa che usiamo per ricaricarle – e seguire le indicazioni che vengono mostrate a schermo. Subito dopo, prendiamo il nostro iPhone o iPad, facciamo uno swipe sullo schermo per richiamare il Centro di controllo e attiviamo il bluetooth pigiando il pulsante apposito, riconoscibile grazie al simbolo di una B stilizzata. Alternativamente, possiamo pure attivare il bluetooth direttamente dalle Impostazioni del sistema operativo iOS, spostando la levetta su ON.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963